Caso chioschi di Golfo Aranci, il Comune si difende: “Salvaguardati i posti di lavoro”

La decisione dell’amministrazione comunale di Golfo Aranci.

“La volontà di salvaguardare un’importante quota di posti di lavoro di persone soprattutto golfarancine, il rischio di lasciare chiuse nel periodo estivo importanti attività commerciali e i possibili effetti negativi indotti sul tessuto economico locale hanno guidato la soluzione della giunta che ha previsto la dilazione dei canoni dovuti all’amministrazione comunale dalla ditta che ha realizzato e gestisce i chioschi presenti sul lungomare di Golfo Aranci”.

È quanto dichiarato dal vicesindaco Mario Mulas che ha presieduto la giunta che ha deliberato il piano di rientro economico a favore della ditta che ha in gestione i chioschi sul lungomare, risultata morosa dei canoni verso il Comune.

“Avremmo potuto fare la scelta di usare la linea dura, attivare un contenzioso, rescindere il contratto, rifare il bando, ma tutto questo avrebbe generato dei tempi sicuramente più lunghi – ha proseguito Mulas -. Nell’interesse del paese abbiamo esclusivamente fatto la scelta di concordare con la ditta un piano di rientro e avere la certezza di non concorrere a compromettere la stagione estiva di quest’anno”.

Secondo l’amministrazione i chioschi sul lungomare rappresentano un’opportunità lavorativa per il paese e l’occasione per alcuni imprenditori di poter disporre di una location per la propria attività commerciale in uno dei luoghi più conosciti e apprezzati di Golfo Aranci.

“Il progetto della via dello shopping sul lungomare – conclude il vice sindaco – ha permesso infatti di ampliare e qualificare l’offerta commerciale che era presente a Golfo Aranci, incrementando i posti di lavoro disponibili in paese e la nascita di nuove imprese”.

(Visited 920 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!