Il controllo dei freni prima di partire per un lungo viaggio

I consigli.

Non è il caso di soffermarsi sull’importanza dell’apparato frenante, la sua importanza pensiamo sia nota a tutti. Frenare in automobile è ben più importante che accelerare. Avere un ostacolo improvviso ed essere in grado di evitarlo è fondamentale.

Prima di partire per le un viaggio è dunque di fondamentale importanza far controllare tutto l’impianto, anche in previsione di lunghe code da sopportare in autostrada o in vista delle rampe da salire e scendere, magari di un traghetto (specie se poi si tratta di quelli malefici in uso soprattutto all’estero, ndr). Staticamente si può provare a premere più volte sul pedale del freno. Non deve scendere eccessivamente a fondo corsa e dopo un paio di pressioni deve diventare duro (a motore spento).

La spia dell’ABS, se presente, deve spegnersi dopo qualche secondo dall’accensione del quadro comandi. Attraverso i cerchi, se è possibile, bisogna osservare lo stato dei dischi. Non devono essere rigati e nel bordo non vi deve essere uno “scalino”, altrimenti devono essere rettificati o peggio ancora sostituiti. Se l’auto è dotata posteriormente di tamburi, chiedere quando sono stati sostituiti i ferodi, in caso contrario è il caso di preventivare una loro sostituzione. A ruote anteriori sterzate è anche il caso di osservare le tubazioni che portano il liquido. Ovviamente non devono avere perdite di liquido e devono apparire in ottimo stato, senza abrasioni.

Prima di partire è bene anche controllare il freno di stazionamento (meglio noto come freno a mano, ndr). Tirare la leva, che non deve avere una corsa eccessiva. Di norma ripristinare il funzionamento di questo elemento non costa poi molto (a meno di non avere i ferodi del tutto consumati).

(Visited 23 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!