Il terzo parto all’ospedale di La Maddalena senza Punto nascita

La nuova nascita al Paolo Merlo riaccende il dibattito.

In un momento così delicato e critico, di totale emergenza sanitaria dovuta alla pandemia del coronavirus, da La Maddalena arrivano anche le belle notizie, di quelle che, a tempo debito, dovrebbero far riflettere a chi di dovere.

Nelle prime ore della giornata di oggi, infatti, all’ospedale Paolo Merlo dell’isola, lo stesso nosocomio che proprio qualche giorno fa fu depotenziato e declassato da pronto soccorso a punto di primo intervento, è nato un bambino. Grazie al lavoro dei medici e degli infermieri della struttura, il parto è andato per il meglio e non ha avuto nessuna complicazione.

Ancora una volta la natura non ha guardato in faccia nessuno e ha deciso di agire, senza pensare alla burocrazia o alla politica, regalando certamente un fascio di luce in un momento così buio. Questa, infatti, è la terza nascita in un anno che avviene al Paolo Merlo, lo stesso ospedale al quale fu soppresso il punto nascita qualche anno fa dalla precedente giunta regionale. Impegno, invece, preso dall’attuale presidente della Commissione Sanità del Consiglio regionale Domenico Gallus, a richiederne l’immediata deroga, un impegno che, però, non ha portato ancora alcun risultato concreto.

“È una bella notizia, la natura fa sempre molto, ma non vuole essere sfidata. Alle polemiche ci penso dopo. Ora voglio prendere la parte buona. Bravissimi anche i nostri sanitari”, commenta il sindaco di La Maddalena Luca Montella, conscio del fatto che, dopo l’emergenza coronavirus, e anche grazie a questa nuova nascita, si dovrà ripensare alle lacune organizzative del sistema sanitario.

(Visited 548 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!