I rifiuti di Cala Gavetta fanno accende la discussione sul rilancio della nautica a La Maddalena

I rifiuti nel porto turistico di Cala Gavetta.

Montagne di rifiuti davanti agli ormeggi delle imbarcazioni da diporto, è questa la triste cartolina del porto turistico di Cala Gavetta in piena stagione. La situazione non è passata inosservata alle opposizioni che protestano contro la scarsa attenzione che l’amministrazione ha per il porto turistico.

“Le imbarcazioni dalle dimensioni più importanti – afferma il consigliere comunale Mauro Bittu – sono quelle che subiscono maggiormente il disservizio. I diportisti sono costretti a fare tutto il giro del porto a piedi per raggiungere quella specie di isola ecologica posizionata dietro la sbarra. Sempre che riescano a capire dove si trovi considerato che non c’è nessuna indicazione”.

“Le ultime due stagioni sono state il peggior biglietto da visita di sempre per la nostra Città – agggiune il consigliere Roberto Zanchetta – con cumuli di rifiuti alti alcuni metri in porto. Con la costituzione del giocattolo in House era stato promesso un cambiamento storico ma la situazione in porto è vergognosa. In questo modo non potremo mai ambire ad accogliere il turismo nautico d’èlite”.

“Per la prima volta nella storia di questo paese – conclude il consigliere Fabio Lai – è stata persa la Bandiera Blu nel porto di Cala Gavetta. Vedere tutti questi rifiuti davanti agli ormeggi è l’ennesima conferma della scarsa attenzione che c’è per il rilancio della nautica da diporto in questa città”.

(Visited 323 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!