Che cosa la Gallura può imparare da questa estate

Le previsioni per l’estate che arriva.

L’estate che ci apprestiamo a vivere sarà certamente diversa da quella cui tutti siamo abituati. Incertezza e paura potrebbero essere compagni di viaggio di quanti, nonostante tutto, non vogliano rinunciare a qualche giorno di vacanza in grado di restituire una parvenza di normalità e spensierato relax.

La nostra terra da sempre si è fatta conoscere dal mondo intero come ambita e pregiata meta turistica, invidiata per bellezza e ospitalità, in questo 2020 ricco di sorprese tutt’altro che piacevoli dovrà aver anche il coraggio e la capacità di reinventarsi.

La stagione che è alle porte non può puntare sui numeri di presenza. Siamo tutti consapevoli che non possono essere eguali a quelli delle scorse annualità, per questo si deve puntare soprattutto sulla qualità e sulla fruibilità delle offerte anche in mesi differenti, mesi nei quali far scoprire e conoscere aspetti differenti della Gallura, magari meno noti di quelli costieri ma altrettanto suggestivi e ricchi di storia e cultura.

Un passo questo mosso dalla nuova circostanza in cui ci troviamo che potrebbe gettare le basi per una diversificazione delle proposte che deve mantenersi nel tempo e chissà che non apra nuovi e importanti scenari inesplorati. Se siamo stati in grado di combattere il Covid con tanta tenacia e caparbietà siamo in grado di vincere anche le sfide di natura economica che ci attendono d’ora in avanti, la fatica e il sacrificio non ci hanno mai spaventati. I galluresi si sa, sanno essere teneri di cuore, ma hanno la scorza dura come il granito che ne incornicia i paesaggi.

(Visited 842 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!