Addio Amerigo Dongu, ha segnato un’epoca tra Porto Rotondo e Rudalza

La morte di Amerigo Dongu a Olbia.

È una di quelle mancanze che pesano oggi e peseranno in futuro, la morte avvenuta ieri di Amerigo Dongu all’età di 74 anni. Dongu è stato da sempre uno degli animatori della vita e delle serate di Porto Rotondo e Rudalza. Imprenditore sia nel ramo immobiliare che in quello turistico, è stato il fondatore del famosissimo locale portorotondino di “Su Stazzu”, oggi gestito dai figli Manuela, Salvatore e Paola.

Insieme alla compagna Ilenia, era spesso presente nel locale, per controllarne i dettagli e animare le giornate. Persona benvoluta da tutti, di lui ha questo ricordo Paolo Manca, direttore del Consorzio Porto Rotondo, con il quale Dongu ha collaborato per trent’anni. “Lui e la sua famiglia sono sempre stati presenti nella vita di Porto Rotondo. Era una persona corretta e gradevole, rispettosa dei ruoli, con la quale né io né nessuno dei membri del Consorzio, abbiamo mai avuto uno screzio, dandoci sempre massima disponibilità e collaborazione”, afferma.

(Visited 2.982 times, 1 visits today)
NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!