“Analisi del sangue per droga per essere assunte”, bufera sull’annuncio a Olbia

L’annuncio di lavoro a Olbia.

“No a consumatori di sostanze stupefacenti. Al momento della firma del contratto verranno richieste analisi del sangue”. Questo è l’annuncio pubblicato da un noto bar di Olbia, il Bua, che sta facendo discutere, in queste ore.

L’annuncio di lavoro è stato pubblicato sui social direttamente dal titolare del locale, Elias Bua, per la ricerca di bariste e cameriere. Richiedeva alcuni requisiti, tra cui quello di non consumare droga e nemmeno alcol e sigarette. In poco tempo, l’offerta di lavoro è stato assalita da una tempesta di polemiche, che si sono spinte fino critiche personali verso il titolare.

“Era un annuncio provocatorio, – si difende Bua –. Non chiediamo le analisi a chi assumiamo. L’intento era evitare che ai colloqui di lavoro si presentino certi personaggi, come già ci è capitato in passato. Noi abbiamo colto le polemiche con una risata”. Qualcuno ha pensato perfino di contattare privatamente il gestore per insultarlo. “Mi hanno scritto di tutto, che sono un fascista, che sono uno spacciatore – prosegue –, non temiamo la pubblicità negativa perché pensiamo che nel bene o nel male il mio annuncio abbia riscosso successo e poi a Olbia il mio locale c’è da più di 15 anni”.


Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura