Panettone amaro per Olbia secondo i 5 Stelle: “Cittadini abbandonati dal Comune”

Il bilancio dell’anno del consigliere dei 5 Stelle Ferinaio.

Un 2020 dallo stampo decisamente negativo per il Comune di Olbia. Questo è il resoconto tracciato dal consigliere dell’opposizione Roberto Ferinaio (M5s). Un panettone molto amaro, quindi, tra pianificazioni sbagliate, promesse disattese e mancata comunicazione con i cittadini.

“La maggioranza comunale non ha saputo risolvere il problema della salvaguardia idraulica della città – denuncia Ferinaio – , perché si fa troppa politica e poche azioni concrete. Ci ritroviamo allo stesso tempo con un Puc appena approvato stravolto e vecchio di 40 anni”.

Sono tante le contestazioni mosse dalla minoranza dei 5 Stelle, come la questione delle concessioni balneari, la mancata pianificazione dei litorali, il taglio degli alberi in via Imperia e la gestione dell’emergenza epidemiologica. “Mentre altri comuni hanno avviato campagne screening – ha detto il consigliere -, qui il Comune si è limitato soltanto a comunicare i dati. La percezione dei cittadini è stata quella di essere stati abbandonati”.

Con l’anno nuovo alle porte, sono tante le attese. “Si spera che si porti avanti la pianificazione della città, che è ancora ferma – aggiunge Ferinaio –. Auspichiamo anche che durante la campagna elettorale si portino idee per la rinascita del centro storico, che purtroppo vive in preda al degrado, penalizzando i commercianti e si risolva il problema del rischio idrogeologico”.

(Visited 573 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!