Piccole, fatiscenti e con tante incognite, il sogno di vivere in centro a Olbia passa dalle case abbandonate

Le case da ristrutturare in centro a Olbia.

I problemi delle traverse di via Vittorio Veneto sono ben noti a tutti. Da una parte, ultimamente c’è la manifestazione di interesse del Comune di Olbia nel recuperare quella parte di “centro”, dall’altra ci sono le iniziative di alcuni privati. Ultimamente, in queste zone di Olbia c’è chi ha messo in vendita le vecchie abitazione. Basta scorrere gli annunci per accorgersi di quante offerte ci siano, che non sempre vanno di pari passo con la domanda.

“Nel quartiere di San Simplicio, ma anche da via La Marmora e via Acquedotto è difficile concludere affari”, ha detto Manuel Isoni, agente immobiliare della startup Sardegna Living. I ruderi delle abitazioni che costituiscono l’abitato olbiese della prima metà del Novecento sono spesso invendibili per problemi riguardo alla proprietà degli immobili. “O i proprietari sono irreperibili – ha detto l’agente – o hanno numerosi eredi che non trovano accordi per mettere in vendita la loro abitazione di famiglia”.

E così la situazione va avanti da anni. In più c’è il problema di accesso ai bonus abitativi. “La zona a partire dai passaggi a livello e la parte destra di via La Marmora – spiega Salvatore Sanna dell’agenzia Olbia Casa -, è fuori dal piano particolareggiato perché non è più centro storico sebbene siano zone in cui le abitazioni risalgono a una sessantina di anni fa. Accade che i privati così non abbiano interesse economico a ristrutturare e investire”.

Un altro problema riguarda le zone alluvionate, dove nessuno riesce più a vendere la propria casa. “Purtroppo in quelle zone, come in gran parte di Olbia c’è stato un problema di programmazione – continua Sanna -. Fortunatamente con il nuovo Puc la città avrà una programmazione e si investirà anche sul turismo oltre che sulla riqualificazione dei quartieri”.

Tuttavia, c’è una zona di Olbia che sta subendo una forte vitalità appena fuori dal centro storico. “In via Redipuglia c’è una rincorsa grazie ai lavori per il nuovo lungomare – ha aggiunto Sanna -. Ci sono state numerose vendite sia sulla zona adiacente al waterfront e sia dietro dove ci sono le casette”. Il centro storico riqualificato, quindi, si popola. “Sì la gente sta tornando a vivere al centro storico – ha concluso Isoni -, sopratutto gli anziani, che stanno andando via dalle periferie”.

(Visited 1.995 times, 6 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!