Drone in agricoltura e operatore di sala bar: i corsi gratuiti a Olbia

Come iscriversi.

La Regione Sardegna sostiene due azioni, con casa base a Olbia, di formazione gratuita finalizzata ad apprendere un mestiere e inserirsi nel mercato del lavoro con qualifiche spendibili a livello europeo. Nel mese di settembre sono fissate le scadenze per un’iniziativa rivolta a maggiorenni disoccupati, inattivi e inoccupati legata al mondo dell’innovazione in agricoltura, e una per i ragazzi con meno di 18 anni nel mondo della ristorazione.

Per gli under 18 ci sono venti posti disponibili per il corso triennale gratuito “Operatore della ristorazione – Servizi di Sala e Bar” con sede all’aeroporto della Costa Smeralda. In tutto sono previste 2970 ore di attività, di cui 1500 di sperimentazione duale (apprendistato o alternanza scuola lavoro), vale a dire 990 ore per ogni annualità. Si tratta di un corso che vede un innovativo e stimolante metodo di studio: ogni alunno sarà infatti dotato di un tablet attraverso il quale usufruire di contenuti on-line e digitali: non sono previsti libri di testo. Anche i dispositivi di protezione individuale verranno forniti durante il corso in modo completamente gratuito.

Sempre per quanto riguarda la didattica verranno utilizzati metodi di ‘gamification’ (ovvero con elementi mutuati dal mondo dei giochi declinati sul piano dell’insegnamento), percorsi individualizzati e attività aggiuntive. A seguire i corsisti ci saranno dei tutor che sosterranno i ragazzi sia a lezione, sia nelle problematiche extra scolastiche. La scadenza delle domande è fissata per il 20 settembre.

Per i maggiorenni c’è invece la possibilità, fino al 22 settembre, di iscriversi al corso, sempre gratuito, sull’uso del drone in agricoltura di precisione. Entrambe le proposte sono a cura dell’agenzia Formatica e, in questo caso, sono partner Cospes Salesiani Sardegna di Sassari, Cna Gallura e Polo di Navacchio Spa. Due le sedi: a Olbia, presso l’aeroporto della Costa Smeralda, e a Oristano (Vico Mariano IV, 8). Per ognuna di queste ci sono 15 posti disponibili e la possibilità di partecipazione per tre uditori. Il corso si snoda su 432 ore tra aula e stage tra il prossimo settembre e giugno 2020, di cui 112 di tirocinio in aziende del territorio. Al termine del corso i partecipanti potranno sostenere l’esame per ottenere la qualifica Sapr (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto), il cosiddetto ‘patentino’ per il drone previsto dalla legge.

(Visited 337 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!