Disastro ecologico di Sa Corroncedda, quanto costerà la bonifica

La discarica di Sa Corroncedda.

A partire dal 2020 l’area del campo rom sarà ripulita e bonificata. La situazione è talmente critica all’interno del campo di Sa Corroncedda: i rifiuti arrivano fino alle roulotte abitate fino ad oggi dai nomadi.

Non si sa esattamente la cifra che il Comune dovrà affrontare per bonificare la discarica. “Il Comune non riesce a fare un intervento di bonifica così importante. È impossibile per un’amministrazione. Se non aumentando di molto la tassazione”, aveva detto il sindaco di Olbia Settimo Nizzi lo scorso ottobre. Si stima che il danno ammonti tra i 2 o i 3 milioni di euro. L’opposizione in Consiglio Comunale già da ottobre aveva parlato di danni per milioni di euro.

L’impatto sull’ambiente di questa situazione, che è sfuggita di mano all’Amministrazione comunale di Olbia, è fortissimo. Nel campo rom sono presenti circa migliaia di ettari di rifiuti di ogni tipo, anche pericolosi: potrebbero esserci materiali come plastica ed eternit.

Si ipotizza che ad alimentare maggiormente il rischio sulla salute, non solo dei nomadi, ma di tutti i residenti a Olbia, sia l’azione quotidiana esercitata dai rom per smaltire i rifiuti. La spazzatura è stata anche bruciata in più episodi, producendo esalazioni e con il rischio che questo materiale possa riversarsi anche sulle acque. Si attendono i risultati delle perizie.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura