Olbia, la proposta di aree a pagamento per i camperisti

La proposta dei riformatori sardi di Olbia.

Il coordinamento dei riformatori sardi Olbia si interessa al problema dei camperisti in città. 

“Dopo le molteplici segnalazioni – dichiara il Il coordinatore Alessandro Fiorentino – di abbandono di rifiuti e scarico abusivo dei reflui nelle condotte dell’acqua piovana in posti come il molo brin e vari parcheggi come Auchan e Terranova occorre fare qualcosa”. 

“I riformatori evidenziano positivamente la giustissima battaglia avviata dalla autorità portuale per allontanare questi turisti dalle zone chiave della città, che sporcano, consumano e poco contribuiscono alle finanze del nostro comune”. 

“La nostra soluzione è quella invece di creare delle aree a pagamento per i camperesti che volenti o nolenti a migliaia vengono a passare le vacanze nella nostra terra, quindi e’ giusto allontanarli da zone di pregio non attrezzate ma non di escluderli, anzi bisogna dare loro la possibilità di sostare in zone da individuare dove hanno servizi come scarico rifiuti controllati, allaccio acqua, luce, Wi-Fi, il tutto naturalmente a pagamento come avviene nel resto del mondo”.

“Questi parcheggi appositi, potrebbero essere gestiti dal comune o da associazioni tramite bandi pubblici, così non solo si potrebbe eliminare il problema dei rifiuti etc ma si potrebbe creare un nuovo indotto turistico con nuovi  posti di lavoro, ad esempio per i guardiani che controllerebbero le aree e così il nostro comune potrebbe restare più pulito, più appetibile e in più avere una nuova risorsa finanziaria”.

(Visited 1.449 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!