Arriva l’ordinanza per la festa di San Simplicio, multe fino a 500 euro

L’ordinanza del Comune di Olbia.

Il Comune di Olbia inasprisce le misure di sicurezza per la festa di San Simplicio. Con una recente ordinanza, il sindaco Settimo Nizzi ha disposto il divieto di detenzione, di consumo, di vendita e di somministrazione di bevande contenute in bottiglie di vetro, di plastica, in contenitori tetra brik e in lattine.

Questo varrà dall’11 al 15 maggio nell’area in prossimità della Basilica di San Simplicio e nell’area del parco
Fausto Noce
, per evitare che possano potenzialmente trasformarsi in oggetti contundenti e per prevenire il degrado. A questo proposito l’amministrazione comunale ha impedito, durante i festeggiamenti, il porto e la vendita, su area pubblica, di bevande contenute in bottiglie di vetro, di plastica, in contenitori tetra brik e in lattine.

I pubblici esercizi ed i locali ubicati presso l’area predetta, nei quali si svolgono attività di somministrazione di alimenti e bevande, nonché i titolari di licenza ambulante – autorizzati alla somministrazione di alimenti e bevande – dovranno somministrare bevande da asporto, esclusivamente in bicchieri di carta o di materiale compostabile, evitando quanto più possibile
l’utilizzo della plastica
.

Dunque sarà vietato detenere e consumare bevande di qualsiasi genere nelle aree pubbliche succitate, se non contenute in bicchieri di carta o di materiale compostabile, evitando quanto più possibile
l’utilizzo della plastica
. E’ disposto inoltre il divieto di vendita, per il giorno 15 maggio, anche attraverso distributori automatici, di bevande contenute in bottiglie di vetro, di plastica, in contenitori tetra brik e in lattine. Per i trasgressori le sanzioni saranno salate, dai 25 euro a 500 euro.

Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura