Emergenza pediatri a Olbia, Nizzi chiama il commissario: “Visitare i bimbi in ospedale”

La carenza dei pediatri a Olbia.

Mancano i pediatri a Olbia e oggi le mamme sono scese in piazza come segno di protesta. I medici sono andati in pensione e ora si dovrà attendere a fine anno, quando i nuovi posti saranno banditi dalla Regione, con una delibera di giunta.

Il sindaco di Olbia Settimo Nizzi ha informato di aver interloquito con il commissario dell’Ares Massimo Temussi per risolvere questa situazione. “Ho parlato anche con l’assessore alla Sanità Mario Nieddu i quali mi hanno confermato questo – dice -. Ho chiesto a Temussi se fosse possibile che nel primo periodo i bambini più piccoli possano essere visitati dai pediatri ospedalieri e attendo una risposta”.

Il primo cittadino dichiara inoltre “che ci troviamo in una situazione di grave carenza dei pediatri, mentre prima c’era la possibilità di coprire più posti, ora quelli di libera scelta o medici sono al massimo dei pazienti consentiti e questo mette in difficoltà alle famiglie che cercano assistenza”. Nizzi lancia anche un’altra proposta in qualità di medico di famiglia. “Noi medici di medicina generale e altri pediatri dovremmo dare disponibilità per visitare e fare i certificati sopratutto per i bambini più grandi – dichiara -. La speranza è che nel giro di poco tempo il tutto possa risolversi. Chiedo a tutti di mettersi a disposizione”.

Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura