Polo scolastico di Olbia a rischio. il sindaco Nizzi: “Solo polemiche”

Il polo scolastico a Olbia.

“Il campus delle scuole superiori si farà”. Così il sindaco di Settimo Nizzi mette a tacere le polemiche dei giorni scorsi sulla realizzazione del polo scolastico di Olbia e il rischio legato alla perdita dei finanziamenti stanziati dalla Regione alla Provincia. Una possibilità che era stata denunciata anche dai consiglieri regionali di minoranza e che vede a rischio la realizzabilità del progetto.

Il primo cittadino ritiene che il polo scolastico a Olbia si farà e che il Comune ha recentemente ricevuto il via libera da parte della Provincia, all’accordo tra i due enti, sulla realizzabilità del progetto. “Abbiamo sentito alcune polemiche del centro sinistra che mettono in dubbio la realizzabilità del campus delle scuole superiori – ha dichiarato Nizzi -. Io dico che, anziché fare polemica, dovrebbero aiutare molto di più la nostra città ed eventualmente se fosse necessario dare qualche voto per stanziare qualche soldino. Ora, che in questi giorni c’è la finanziaria, datevi da fare. Noi saremo felici se anche voi riusciate a portare soldi a casa per realizzare quell’importantissima infrastruttura di cui tutti i ragazzi del territorio hanno bisogno”.

Il progetto del polo delle scuole superiori prevede che i licei Gramsci, Mossa e l’istituto Amsicora siano uniti, attraverso l’esproprio di un terreno per realizzare tre nuove scuole. Un’area era stata individuata nella zona industriale di Olbia, successivamente poi era stata indicata una zona alternativa nel quartiere Bandinu, ma ci sarebbero problemi nell’esproprio. “A fine anno il sindaco Nizzi ha affermato che il terreno alternativo era già stato individuato in zona Bandinu – aveva detto il consigliere del M5S Roberto Li Gioi -, senza specificare un dettaglio fondamentale: quel terreno deve essere espropriato, e non è nemmeno possibile procedere ad un’occupazione d’urgenza che implica necessariamente l’esistenza di un progetto definitivo che, allo stato dei fatti, non c’è”.

Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura