Mogadiscio e Lido del Sole, torna la pulizia delle spiagge e si cercano volontari

La pulizia del litorale di Olbia.

Sabato l’associazione Plastic Free si radunerà di nuovo a Olbia sul litorale di Mogadiscio per pulire la spiaggia dai rifiuti. La giornata, coordinata da Francesca Carone, Antonella Sotgiu e Carolina Napoli, referenti di Olbia, è il secondo appuntamento dopo quello avvenuto il 31 gennaio sempre sul luogo. “Sulla spiaggia è stato trovato di tutto – denuncia la referente Carone -. La quantità di rifiuti era notevole e per questo abbiamo dovuto replicare l’appuntamento”.

Le immagini parlano chiaro. Si vede la zona trasformata di nuovo in una discarica. Sedie, bottiglie, buste, residui di attrezzatura da pesca, lattine e altri rifiuti pericolosi. I rifiuti sono stati perfino trovati in mezzo ai cespugli.

“Eravamo in sette ed è stato difficile ripulire la spiaggia – aggiunge la referente di Plastic Free a Olbia -. Siamo andati in Comune all’ufficio Ambiente per chiedere l’autorizzazione e anche all’autorità portuale di Olbia, che hanno messo a disposizione dei mezzi della Devizia”.

A causa della grandezza della discarica è stato impossibile ripulire tutto in una giornata. Così l’associazione, nata lo scorso luglio 2019, che nei primi 12 mesi ha raggiunto oltre 150 milioni di utenti e oggi, con oltre 330 referenti in tutt’Italia, ha organizzato un evento per raccogliere i partecipanti da Olbia, perché purtroppo la zona arancione non permette a chi abita in altri comuni della Gallura e Sardegna ad aderire. Mogadiscio non è l’unico sito di interesse della neo onlus. Il 21 febbraio il gruppo si sposterà al Lido del Sole per un’altra giornata ecologica.

(Visited 1.102 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!