Uomo elegante dalla testa… ai piedi: come indossare i mocassini?

Ce ne sono davvero per tutti i gusti.

Se è vero che nel guardaroba di una donna non può mancare l’inconfondibile tubino nero, è altresì vero che in quello di un uomo deve assolutamente esserci un paio (o forse anche più) di mocassini.

Stiamo parlando di una calzatura dall’eleganza ineguagliabile, anche quando viene presentata in versione sportiva, dalla comodità assoluta e dall’utilizzo più versatile che esista nel settore delle calzature.

I mocassini hanno origini molto lontane. Si narra addirittura che già gli Indiani d’America ne avessero realizzato una versione “ante litteram”, ripresa poi da varie aziende americane, fino al momento del boom totale che esplose negli anni ’30. Uomini celebri e carismatici, nel corso della storia, hanno contribuito ad accrescere il loro fascino e la loro eleganza, distinguendosi proprio grazie all’inserimento dell’uso dei mocassini nel loro look. Da Fred Astaire a Gianni Agnelli, da Michael Jackson a Richard Gere, da Paul Newman a Jude Law, il mocassino è diventato un’icona intramontabile nell’abbigliamento maschile.

Ai nostri tempi sono ormai numerosi i modelli di mocassini che sono stati realizzati e che ogni giorno vengono prodotti dai diversi calzaturifici. Basti pensare all’infinità di varianti di mocassini da uomo che si possono visionare sul web nei vari siti e-shop, come ad esempio sul vasto catalogo online di YOOX, alla sezione scarpe maschili e più in particolare nella categoria dedicata ai mocassini da uomo. Ce ne sono davvero per tutti i gusti e per tutte le situazioni.

Lo charme al di sopra di ogni cambiamento di moda

C’è poco da dire. Possono passare le mode, cambiare gli stili, variare le filosofie sul vestiario, ma il mocassino da uomo resta un capo saldo in qualsiasi collezione, sia essa invernale che estiva. Questo perché il mocassino è una scarpa senza tempo e senza fine. Può difatti essere abbinato con qualsiasi tipo di capo, grazie alla sua profonda e particolare versatilità e adattabilità.

Come indossare i mocassini

Il mocassino può essere portato con nonchalance sotto un semplice paio di jeans o con un bermuda, specialmente se si opta per la versione scamosciata, magari dai colori freschi e sgargianti, o per i modelli con la nappina (quel simpatico fiocchettino che ciondola sulla parte superiore della calzatura e che ne conferisce alla stessa un aspetto un po’ dandy).

I modelli classici in pelle, invece, sono ovviamente quelli maggiormente adatti per le occasioni importanti, per gli incontri di lavoro, per le cene di gala o per le varie cerimonie. Si accostano alla perfezione sotto i completi maschili (con giacca e cravatta, per intenderci) ma si sposano anche con gli spezzati e con gli altri abiti da cerimonia.

Spesso, la scelta del materiale e della tinta del mocassino, viene fatta rispecchiando in questo capo la propria personalità, pertanto è possibile vedere il mocassino da uomo accompagnarsi anche gli stili più estrosi, in mix di colori e di materiali che forse non avremmo mai immaginato. Qualunque sia, però, la propria preferenza, non bisogna dimenticare che ci sono delle regole basilari per poter portare questo capo senza incappare in errori grossolani.

Innanzitutto mai indossare i mocassini con le calze di spugna e, in ogni caso, mai indossare i mocassini con le calze nel periodo estivo, quando va invece portato con un invisibile fantasmino.

Inoltre, mai abbinare pantaloni troppo larghi o addirittura a zampa di elefante con i mocassini. L’ideale è optare per pantaloni con orlo di non meno di 3 centimetri, con una gamba né troppo ampia né troppo stretta.

(Visited 144 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!