I Gemelli Degortes, campioni di Judo di Olbia, sono “Azzurri d’Italia”

gemelli degortes judo

Inaspettato e improvviso il riconoscimento.

Arriva a sorpesa l’ennesimo riconoscimento sportivo per i gemelli judoka di Olbia Francesco e Raimondo Degortes.

La Federazione Italiana Judo ha conferito ai due atleti di Olbia il titolo di “Azzurri d’Italia”. Si tratta di un titolo molto ambito conferito da una speciale commissione per i meriti sportivi collezionati nella carriera sportiva. Un riconoscimento che pochi atleti sardi hanno avuto, una sorpresa di cui i due atleti sono venuti a conoscenza attraverso una email inviata dalla Federazione direttamente nella casella di posta della loro società di appartenenza, il Centro Sportivo Olbia Judo.

Premiati per una carriera agonistica contornata di successi e di altrettanti sacrifici, non solo fisici, per poter competere sempre ai massimi livelli.

“Per noi un riconoscimento molto importante – afferma Raimondo Degortes-. Ti passano davanti agli occhi tanti anni di sacrifici e di rinunce. Ringraziamo il nostro maestro Efisio Mele, le nostre mogli, che ci sopportano e supportano, i nostri compagni di palestra, che sono fondamentali per noi, Fabrizio Biancu, che ci supporta come se fossimo figli suoi. Senza la “famiglia” del Centro Sportivo Olbia Judo niente sarebbe stato così“.

Un riconoscimento importante che ci riempie di orgoglio e che arriva dopo un biennio al dir poco fantastico – commenta Francesco Degortes -. Ricevere questo titolo da master ha sicuramente un gusto diverso, perché il titolo di “Azzurri d’Ialia” è stato riservato ai più grandi atleti del passato e presente del panorama nazionale. Non ci reputiamo campioni o chissà cosa, però ci chiamiamo I GEMELLI DEGORTES“.

Probabilmente il coronamento di un sogno, ma i due gemelli non sono sazi, perchè la passione sportiva continua, e a 33 anni è ancora forte la voglia di mettersi in gioco e superare sempre i propri limiti.

La settimana prossima, infatti, Raimondo Degortes inizierà una nuova sfida agli European Master Games in programma a Torino, insieme al compagno di squadra Pasquale Deiana, per inseguire un altro importante risultato. Assente il fratello Francesco per motivi di lavoro, ma anche lui ha già iniziato la preparazione per cercare di conquistare il suo terzo titolo Mondiale.

Un chiaro esempio di passione e disciplina sportiva per i più giovani atleti di Olbia e di tutta la Sardegna, adesso suggellato da un riconoscimento ufficiale.

(Visited 566 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!