In Sardegna riaprono gli stadi: massimo 1.000 persone all’aperto e 700 al chiuso

La nuova ordinanza in Sardegna.

Riaprono gli stadi e palazzetti in Sardegna, ma con precise regole e limitazioni. Il presidente Christian Solinas ieri sera ha firmato una nuova ordinanza, recependo le linee guida nazionali.

Da oggi infatti è consentita la partecipazione del pubblico a singoli eventi sportivi che non superino il numero massimo di 1.000 spettatori per gli stadi all’aperto e 700 spettatori negli impianti al chiuso. Le strutture dovranno assicurare il distanziamento tra gli spettatori e comunque in misura non superiore, in proporzione, al 25 % della capienza autorizzata.

Sarà obbligatoria la mascherina e le regole di distanziamento sociale. Inoltre la partecipazione del pubblico sarà consentita solo nei settori degli impianti sportivi nei quali sia possibile assicurare la prenotazione e assegnazione preventiva e nominale del posto a sedere numerato ai singoli spettatori per l’evento.

Anche gli impianti si dovranno adeguare garantendo il distanziamento, organizzando percorsi separati per l’entrata e per l’uscita degli spettatori, mentre l’eventuale distribuzione di bevande e snack  potrà avvenire mediante addetti che circolano nelle tribune, senza che il pubblico debba lasciare il posto assegnato.

(Visited 298 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!