Serie C, l’Olbia pareggia in casa col Teramo

C:\Users\danie\Downloads\Immagini articoli\img_5825.jpg

Pareggio a reti inviolate.

Secondo pareggio casalingo a reti bianche consecutivo per l’Olbia che contro il Teramo non riesce a centrare il ritorno alla vittoria tra le mura amiche accontentandosi di spartire la posta con l’avversario. La partita, giocata su contrapposizioni e ricerca delle seconde palle, non ha destato particolari entusiasmi, complici una squadra ospite giunta in Sardegna con un atteggiamento molto prudente e un’Olbia, per contro, apparsa ancora inconcludente nella manovra offensiva.

Il primo pericolo, al 17′ viene disinnescato da Emerson, che allontana la minaccia portata in area da Rosso. Al 26′ arriva il primo squillo olbiese con Ragatzu che taglia un traversone sul quale Lella, in elevazione, manca l’impatto di un soffio. Ancora Ragatzu, un minuto dopo, controlla al limite dell’area e carica un destro che Perucchini alza in corner. Agonismo e poco altro, segnano il quarto d’ora finale del primo tempo. 

Nella ripresa, la manovra offensiva del Teramo aumenta, anche se, poco prima dell’ora di gioco, è Ragatzu a farsi notare con due conclusioni dal limite fuori misura. Al 57′ rispondono gli ospiti con un’azione confusa in area sbrogliata da Emerson, mentre al 65′ l’incornata di Bernardotto sul cross di Arrigoni si spegne a lato. È il 67′ quando Emerson avanza sulla trequarti ed esplode un tiro che sfiora la traversa. 

Al 70′ Canzi prova a rimescolare le carte inserendo Mancini e Chierico per Udoh e Biancu. L’attaccante si rende subito pericoloso al 72′ quando arpiona e addomestica un pallone complicato in area, ma non è abbastanza preciso nella girata mancina che si spegne sul fondo. L’Olbia insiste e spinge, ma non è fortunata. Al 78′ un’azione elaborata sulla trequarti si risolve con un cross di Pisano verso il centro che pesca Pinna solo in area: il tiro al volo è dosato bene ma la palla impatta il palo. 

All’82’ il Teramo riparte di slancio e ha una ghiotta occasione con De Grazia che si presenta davanti a Ciocci ma non trova lo specchio. Un minuto dopo, Mancini lavora e rifinisce per Ragatzu che da posizione defilata calcia forte trovando la respinta di Perucchini. L’ingresso di Manca (all’esordio nei professionisti) e i 3′ di recupero non bastano a cambiare il punteggio.

Finisce 0-0, un punto per parte e quota 38 raggiunta a braccetto dai due club, quando mancano quattro partite alla fine del campionato. 

TABELLINO
Olbia-Teramo 0-0 | 34ª giornata 

OLBIA: Ciocci, Brignani, Boccia, Emerson (85’ Manca), Pisano, La Rosa, Lella, Pinna S., Biancu (69’ Chierico), Ragatzu, Udoh (69’ Mancini). A disposizione: Van der Want, Sanna, Giandonato, Perseu, Chierico, Belloni, Occhioni, Finocchi, Mancini, Saira. Allenatore: Max Canzi
TERAMO: Perucchini, Soprano, Codromaz, Iacoponi, Lombardo (89′ Hadziosmanovic), Arrigoni, Fiorani (79′ Forgione), Mordini, Malotti (46’ De Grazia), D’Andrea, Rosso [46′ Bernardotto (79′ Rossetti)]. A disposizione: D’Egidio, Agostino, Furlan, Viero, Papaserio, Cisco. Allenatore: Federico Guidi.
ARBITRO: Enrico Gemelli (Messina). Assistenti: Nicola Morea (Molfetta) e Fiore Marat Ivanovich (Genova). Quarto ufficiale: Davide Gandino (Alessandria).
AMMONITI: 21’ La Rosa, 31’ Udoh, 84’ Pisano
NOTE: Spettatori: 500 circa. Recupero: 0 pt, 3’ st

Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura