Emergenza in Ucraina, Tempio fa il punto sugli aiuti e sull’accoglienza

L’incontro a Tempio Pausania per fare il punto sull’emergenza in Ucraina.

Ieri sera nel Salone di Rappresentanza del Comune di Tempio Pausania, alla presenza del Sindaco, della Giunta e della segretaria comunale nonché dirigente dei servizi sociali, si è svolta la prima riunione inerente la situazione emergenziale del conflitto in Ucraina.

Presenti tante associazioni di volontariato cittadine, da sempre attive e sollecite nell’offrire supporto e sostegno alla comunità nei momenti di difficoltà, insieme alla Caritas Diocesana ed alla Protezione Civile Alta Gallura. Presente anche Don Giorgio Diana in rappresentanza delle parrocchie cittadine. “Un incontro volto a condividere le ancora poche informazioni sull’emergenza profughi che, presumibilmente, arriveranno in Sardegna, e quindi anche nella nostra città, già forse dalla prossima settimana”, ha spiegato il sindaco Gianni Addis.

Il primo cittadino, in apertura ha voluto esprimere il sentito ringraziamento a tutti i presenti per l’immediata e commovente risposta all’invito rivolto dall’Amministrazione, ha spiegato che alcuni cittadini ucraini sono già arrivati a Tempio grazie al collegamento con parenti residenti in città. Già da sabato il sindaco in persona, si è prodigato per incontrarli ed è costantemente in contatto con una cittadina ucraina ormai residente a Tempio da diversi anni, presente anche alla riunione, che si sta adoperando per tenere contatti costanti con cittadini ancora bloccati nei territori del conflitto.

Durante la riunione il sindaco, il vicesindaco Aisoni e l’assessore Quagnenti hanno informato l’assemblea delle azioni già in essere e quelle che partiranno nell’immediato, in particolare, è già attiva presso il Seminario Vescovile la raccolta di medicinali, coperte e vestiario pesante, da inviare alle popolazioni martoriate dalla guerra. L’accettazione di questi beni è garantita grazie alla disponibilità di volontari- dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e 30 e dalle 15 alle18. I beni donati verranno quotidianamente prelevati dalla Protezione Civile, censiti e controllati, per essere quindi adeguatamente imballati per la spedizione.

Sono già pervenute al Comune diverse disponibilità di famiglie tempiesi ad ospitare ed accogliere madri e bimbi che giungeranno dall’esodo. Come pure sono già arrivate a sindaco ed assessori alcune offerte di abitazioni per l’eventuale sistemazione dei profughi. E’ possibile far pervenire al servizio sociale del Comune eventuali disponibilità all’accoglienza o all’offerta di abitazioni, con le seguenti modalità: – preferibilmente via mail all’indirizzo servizisociali@comuneditempiopausania.it- oppure telefonicamente al n. 079 679984 in orario di apertura uffici.

Numerosi sono stati gli interventi dei presenti in rappresentanza delle varie associazioni, qualcuno ha già provveduto a raccogliere medicinali e vestiario, altri hanno offerto ampia disponibilità sia come volontari nell’immediato ma anche per tutte le eventuali necessità successive all’arrivo presunto dei profughi. Dalla riunione, unanime è emersa la condanna e la grande preoccupazione per l’evoluzione che questo conflitto potrebbe portare, così come angoscianti risultano le informazioni, seppure frammentate, che giungono dalle terre in guerra e dai tanti parenti che si tormentano per la sorte dei loro cari.

La finalità della riunione voluta dal sindaco era quella di condividere informazioni e proposte, coordinare le azioni sia nell’immediato che nel prossimo futuro, al fine di ottimizzare il supporto che la comunità tempiese, come è fieramente abituata a fare, non farà mancare nei confronti soprattutto di innocenti donne e bambini trascinati in una guerra che al giorni d’oggi sembra quanto mai assurda ed inaccettabile.

Gli aiuti di Tempio all’Ucraina.

  • Per Donare medicinali, coperte e vestiario pesante: consegna presso Seminario Vescovile dal lunedì al venerdì con i seguenti orario 9.00-12.30 e 15.00-18.00.
  • Per offrire ospitalità o abitazioni in uso ai profughi: comunicare preferibilmente via mail all’indirizzo servizisociali@comuneditempiopausania.it, con oggetto “EMERGENZA UCRAINA” oppure telefonicamente al n. 079 679984 in orario di apertura uffici.
  • Per donazioni in denaro, utilizzare il seguente conto corrente bancario presso Banco di Sardegna: IBAN IT 26 D 01015 85084 000070188467CAUSALE: “EMERGENZA UCRAINA”
Condividi l'articolo