Oltre 7 milioni di euro per rivoluzionare il servizio idrico a Tempio Pausania

Un investimento per eliminare i problemi presenti.

Procede a tappe forzate il piano di investimenti per rivoluzionare il servizio idrico nella città di Tempio che consentiranno di eliminare le criticità presenti. Nei giorni scorsi Abbanoa ha aggiudicato la gara di affidamento dei servizi di ingegneria legati la potenziamento e ampliamento dell’impianto di potabilizzatore di Pischinaccia, alla realizzazione del suo collegamento alla diga sul rio Pagghiolu, al rifacimento del tratto di acquedotto Lerno al servizio dell’Alta Gallura e del relativo impianto di sollevamento. Sarà un raggruppamento temporaneo di imprese e professionisti guidato dalla AI Engineering srl a occuparsi delle progettazioni, indagini e studi specialistici, coordinamento della sicurezza, direzione lavori e assistenza nelle procedure espropriative.

Il finanziamento complessivo a disposizione per realizzare le opere è di 7.580.000 euro. L’obiettivo di Abbanoa è di eliminare tutte le criticità ereditate sul sistema di approvvigionamento idrico di Tempio Pausania con un sistema interconnesso che consenta di utilizzare più fonti di alimentazione della rete idrica, puntando alla qualità della risorsa distribuita (ora compromessa dalle vecchie condotte) e a innovazioni tecnologiche e progettuali. Il vecchio potabilizzatore di Pischinaccia sarà ingrandito e rivoluzionato: intervento che porterà anche al recupero dell’area circostante. Grazie al collegamento con la diga del rio Pagghjolu potrà essere utilizzata quest’importante risorsa. Attualmente l’impianto tratta soltanto le acque prelevate dalla Traversa Suliana. Ulteriori risorse idriche saranno recuperato con il recupero delle sorgenti sul Limbara.

All’insegna dell’interconnessione degli acquedotti indispensabile per far fronte a periodi di siccità, sarà recuperato anche l’attuale collegamento con l’acquedotto Lerno rifornito dall’omonimo invaso di Pattada. In tutto, quindi, la città di Tempio potrà essere servite da quattro distinte fonti d’approvvigionamento, ma gli interventi messi in campo andranno a beneficio anche dei centri vicini di Aggius, Bortigiadas, Calangianus, Erula e Luras.

Inoltre Tempio sarà tra i centri pilota per la sperimentazione di nuovi sistema di automazione e gestione informatizzata della rete idrica cittadina Una parte delle risorse finanziarie, infatti, è destinata agli interventi di riqualificazione della rete. Il capoluogo dell’Alta Gallura rientra anche tra i 30 comuni dell’Isola interessati dal primo pacchetto di programma di ingegnerizzazione delle reti idriche.

(Visited 102 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!