Accordo Air Italy su Olbia, vittoria a metà

Le dichiarazioni del segretario di Fratelli d’Italia di Olbia

“Dal primo di giugno ma non è confermato, forse dal 7, Airitaly volerà da Olbia per Roma e Milano – dichiara il segretario di Fratelli d’Italia di Olbia Giovanni Maggio – senza compensazione economica come aveva tardivamente accettato, sostenuta dalla compresenza di Alitalia.

Lo fa, a dire del sig. Rossen Dimitrov, per tutelare le risorse umane ed industriali sul territorio. Infatti, sono circa 500 gli “avanzi” dei dipendenti olbiesi dopo la scriteriata migrazione dei più verso Malpensa dimenticando che è solo 60 anni che questa Compagnia sta investendo su Olbia”.

“Non sfugge ai più illuminati come lo zelo di Dimitrov nel ribadire, insistentemente ad ogni comunicato questa tutela, riveli invece un crescente disinteresse per il nostro territorio. Forse è solo il problema di immagine e del fardello umano che dovrebbe gestire a spingerlo a stare, ancora un po’, ad Olbia. Se avesse avuto veramente a cuore la propria gente e gli investimenti (ormai ridotti solo al know how delle poche maestranze) avrebbe agito diversamente, “giocando” la partita della continuità in maniera diversa, strutturando un’offerta che gli avrebbe consentito di “vincere facile”, almeno su Olbia” continua il segretario Giovanni Maggio. .

“Ma poi, dopo lunga e penosa negoziazione con Alitalia e Regione, che insieme hanno messo in campo tutta la migliore diplomazia, si scopre come Airitaly non abbia aeroplani sufficienti per coprire tutti i voli di Continuità e, chiedendo aiuto ad Alitalia, riesce a realizzare una commistione di voli, passeggeri e problematiche di assistenza sugli scali di cui già si intravedono i risultati negativi di un traffico disorientato e purtroppo in calo.L’analisi di quanto accaduto in questi mesi conferma fatalmente la mancanza di un chiaro progetto e l’esistenza di prese di posizione umorali ed imprudenti”.

Tra le realtà oggettive più evidenti c’è anche il progressivo smantellamento della manutenzione degli aeromobili che fino ad un anno fa rappresentava l’eccellenza dell’azienda e l’esistenza di una capacità industriale importantissima ed unica in Europa”.

La riduzione del personale tecnico di Olbia e l’abbandono progressivo di hangar ed officine è un chiaro progetto di chiusura – continua il segretario di Fratelli d’Italia di Olbia Giovanni Maggio- .Ciò non sembra una decisione guidata dal buon senso né da ragioni economiche visto che le stesse attività di manutenzione sulla flotta, svolte fino ad ora presso la base di Olbia, sono gradualmente transitate presso terzi a costi più elevati. Insomma, la percezione che abbiamo maturato su Air Italy non è certo di una azienda che voglia continuare ad investire su Olbia, mantenere e preservare il personale e la posizione faticosamente acquisita in decenni di lavoro”.

“Inoltre, la stagione che sta iniziando rappresenta solo una tregua allo strazio industriale e del personale coinvolto perché, dopo l’estate, anche sulla scorta degli scarsi risultati che la Compagnia sta registrando, la lotteria riorganizzativa si riaprirà per determinare una altra tornata di indeterminatezza e forse di decisioni indecifrabili tra cui – temiamo – l’abbandono della base di Olbia.Non è certamente questo un auspicio ma un timore concreto che sentiamo il dovere di evidenziare”.

“Proprio alla luce di queste considerazioni denunciamo che il problema della garanzia alla Continuità Territoriale non è stato certamente risolto, o meglio la pezza che ha messo la Regione è destinata a scollarsi a fine anno. La soluzione che in poco tempo gli esperti della Regione dovranno mettere in campo, infatti, dovrà essere una vera opera d’arte che non lasci spazio a litigi fra compagnie aeree, ambiguità di gestione, che garantisca chiarezza d’esecuzione, che permetta un agevole ed economico accesso ai trasporti per i sardi e costituisca la spinta per un vitale flusso turistico” conclude il segretario di Fratelli d’Italia di Olbia Giovanni Maggio .

(Visited 1.930 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!