Dalle scuole agli abbracci, le nuove misure per fronteggiare il coronavirus

Le misure approvate ieri.

Ieri sono state approvate le nuove misure per contrastare la diffusione del coronavirus in Italia. Il decreto firmato dal premier Giuseppe Conte spazia dalla chiusura delle scuole fino agli uffici pubblici.

Nel decreto vengono ricordati anche i comportamenti consigliati. Innanzitutto lavarsi spesso le mani è fondamentale , inoltre si deve evitare il contatto con chi soffre di infezioni respiratorie acute. Niente abbracci, baci e strette di mano. Inoltre viene raccomandato di mantenere la distanza di almeno un metro.

Il decreto ha sospeso le lezioni nelle scuole e Università di tutta Italia da oggi, 5 marzo, fino al 15 marzo. Viene prevista però la possibilità di organizzare le lezioni a distanza in streaming e in questi giorni alcune Università stanno valutando questa possibilità.

Sospesi anche gli spettacoli e gli eventi di qualsiasi natura, che comportino un affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di un metro tra una persona e l’altra.

Per quanto riguarda le manifestazioni sportive che comportino l’affollamento di persone e il non rispetto della distanza imposta si svolgeranno senza pubblico a porte chiuse per un periodo di 30 giorni.

Disposte anche nuove regole per le pubbliche amministrazioni con disinfettanti negli uffici e disposizioni per i concorsi pubblici al fine di limitare il contatto.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura