Tutto pronto per il Ferragosto in Gallura, tra maggiori controlli e appelli al buon senso

Il Ferragosto in Gallura.

La giornata più calda dell’anno è arrivata. E se le promesse saranno confermate sulle spiagge della Gallura sarà un vero boom. Complice anche del fatto che il 15 agosto cade di sabato, consentendo una specie di ponte del fine settimana ai vogliosi di riposo. Bisogna, comunque, fare i conti con la pandemia. Una situazione delicata tra spiagge piene, discoteche da tutto esaurito ed una forte presenza di giovani, che richiedono la necessità di maggiori controlli, per evitare di sconfinare nell’inciviltà.

Riaprono le discoteche in Sardegna, ma con più regole e controlli

Le forze dell’ordine sono allertate. ”Per la vigilia di Ferragosto ci sarà personale in divisa e in borghese in giro per la città di Olbia – ci spiega il comandante della polizia locale Giovanni Mannoni -. Verranno effettuati controlli in modo che l’ordinanza venga rispettata”. I centri costieri con i suoi locali notturni e le discoteche saranno sicuramente i più monitorati. Come San Teodoro, dove negli ultimi giorni sono state segnalate diverse situazioni al limite.

”Contro ogni previsione ci ritroviamo con una San Teodoro piena soprattutto di ragazzi, che escono dal periodo post-covid attaccandosi alla vita in maniera sbagliata e spesso incivile – ci spiega il sindaco di San Teodoro Domenico Mannironi -. La preoccupazione è tanta, il Covid non è da sottovalutare. Noi stiamo mettendo a disposizione tutto il nostro personale tra cui vigili, polizia locale e i barracelli, ma purtroppo è impossibile monitorare costantemente tutta l’area. Ci stiamo attrezzando per intensificare i controlli con le telecamere in centro. Il Comune fa il massimo delle sue possibilità, ma mai come quest’anno stiamo lottando contro l’inciviltà e gli atti di vandalismo causata dalla mancanza di rispetto da parte delle persone. Purtroppo il nostro potere è limitato e dobbiamo fare affidamento alla Prefettura e la questura affinché mandino abbastanza pattuglie per salvaguardare tutta la zona e far rispettare le regole”.

La presenza di giovani non è mai mancata nelle zone costiere della Gallura pronti a fare baldoria. Ma quest’anno è diverso: ci vuole buon senso e rispetto delle regole affinché tutti possano godere in sicurezza le proprie vacanze. ”Tutte le forze dell’ordine sono in campo anche se non sono sufficienti per un monitoraggio costante e al cento per cento del territorio – ci spiega il sindaco di Santa Teresa Stefano Pisciottu -. Abbiamo evidenziato questo disagio alla Prefettura. Ci vorrebbe un potenziamento di pattuglie che girano, ma purtroppo non dipende da noi”.

(Visited 792 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!