Giallo Rosa Bechere, arriva lo sfratto dalla casa-tugurio per la coppia indagata

Rosa Bechere

Nuovi guai per la coppia indagata per il caso Rosa Bechere.

Per la coppia indagata per la scomparsa di Rosa Bechere è arrivata l’ordinanza di sfratto dalla casa-tugurio di via Aretino. Da pochi giorni i due erano tornati nell’abitazione dopo settimane in cui dormivano in auto, a causa del sequestro.

Il Comune di Olbia ora ha deciso lo sgombero di tale abitazione perché l’abitazione è occupata abusivamente. Il Servizio Sociale e la polizia municipale hanno constatato che la donna, indagata per l’omicidio di Rosa, aveva forzato la porta di ingresso e occupato la casa senza averne diritto e “vista l’insistenza della signora nel non voler liberare il locale in questione, non è stato possibile effettuare, un progetto relativo al rilascio concordato dell’immobile in argomento”.

Si legge nell’ordinanza e “altresì, la necessità urgente di effettuare lavori di ristrutturazione e contestualmente consegna dell’immobile ai nuovi assegnatari, nel rispetto del regolamento vigente”. Così la coppia sarà sfrattata dall’abitazione.

Condividi l'articolo