Le giostre di San Simplicio a Olbia restano chiuse, rabbia e delusione al Fausto Noce. E scatta la protesta

Giostre ferme per San Simplicio.

La festa di San Simplicio a Olbia è iniziata, ma i luna park restano “spenti”.  Tutto è incominciato dopo la guerra di ricorsi tra le società Matherland e Duville, che hanno installato i mini parchi dei divertimenti, a cui hanno fatto seguito i controlli della polizia locale.

E qui è arrivata una sorpresa, si fa per dire. Entrambe le giostre posizionate quest’anno, sia quelle del “meloncino” al Fausto Noce, che quelle all’angolo di via Veronese, sono state montate su terreni a rischio idrogeologico. Per aprire serviva, quindi, l’ok della verifica tecnica che avrebbe permesso di avere l’agibilità e il relativo piano di sicurezza.

Verifica che non è arrivata. E così, ieri sera, tra gli autoscontro e la ruota panoramica chiusi, è andata in scena una sorta di mini protesta tra chi si aspettava di poter trovare il divertimento come al solito.

Passeggiando tra le bancarelle lo scenario era piuttosto triste. Mancavano le luci, la musica e il “caos” che da anni fa da cornice alla festa patronale. Un sentimento di rabbia e delusione, che ha abbracciato tutti, grandi e piccoli. Perchè, si sa, da sempre le giostre di San Simplicio rappresentano parte della festa. E ieri erano tristemente ferme.


(Visited 6.037 times, 5 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!