Finisce in mare con l’auto a Cala Saccaia, l’eroe che lo ha salvato: “Mi avevano detto che era troppo tardi”

Il racconto del salvataggio a Olbia.

Tutto in un minuto. Ecco come è avvenuto il salvataggio dell’uomo precipitato in mare ieri pomeriggio a Olbia. A salvarlo tre ragazzi, con l’aiuto di un comandante turco che ha eseguito il massaggio cardiaco alla vittima.

Finisce con l’auto in mare a Cala Saccaia, grave 75enne. Il salvataggio di un turista

“Io e altri due colleghi, Luca Desini e Marco Sini – ha detto Antonio Nuvoli che lavora in un cantiere che si affaccia a Cala Saccaia – abbiamo tirato fuori l’uomo tuffandoci in mare. Sono stati attimi difficili”.

Un’azione eroica, quella del salvataggio del 75enne. La macchina sprofondava sempre più in basso e imbarcava acqua. “Sono sceso in acqua con una pietra – prosegue Nuvoli -, ho raggiunto l’auto per estrarre l’uomo. Mi hanno detto che ormai non c’era nulla da fare, invece lo abbiamo estratto vivo”.

Quando l’uomo è stato riportato a riva, racconta l’operaio, è stato rianimato dal comandante di uno yacht e poi sono arrivati i soccorsi. “Dopo il salvataggio ci siamo medicati – ha detto Antonio – e poi siamo tornati a lavorare”.

(Visited 8.571 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!