Studente minorenne giocava alle slot, bar di Olbia chiuso per almeno dieci giorni

Slot in mano ai minori in un bar di Olbia, blitz della Finanza

Quando sono entrati nel bar per controllare le slot machine, i militari delle Fiamme gialle di Olbia hanno sorpreso uno studente minorenne intento a giocare. Una situazione molto grave, che viene punita duramente. “È obbligatorio, per i gestori dei locali che offrono servizi di gioco, accertare l’età degli avventori – spiegano dalla Finanza -. Impedendo ai minori l’utilizzo di apparecchi che offrono vincite in denaro e l’accesso alle aree dedicate al gioco”. Dopo i controlli del Gruppo di Olbia della Guardia di finanza, guidato dal capitano Carlo Lazzari, al gestore è arrivato il conto.

“Il titolare del bar dovrà pagare la sanzione amministrativa elevata dai finanzieri per un importo che va da 5 a 20mila euro – spiegano -. Oltre a dover tenere chiuso l’esercizio per un periodo minimo di 10 giorni“. Ma potrebbe anche andargli peggio. Le carte ora passano all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e il provvedimento di chiusura potrebbe essere esteso fino a 30 giorni. L’operazione nel bar di Olbia è inserita in una più ampia rete di controlli svolta dai militari del Comando provinciale di Sassari.LO scopo è quello di accertare l’osservanza della normativa vigente ha riguardato gestori di sale gioco e titolari di attività commerciali dotate di apparecchi da divertimento e intrattenimento. Il fatto che il bar si trovasse vicino a una scuola e il titolare non vigilasse affinché i ragazzi stessero lontani da quegli apparecchi, è stato preso male dai finanzieri che sono stati inflessibili.

Condividi l'articolo