Ora Salmo è ufficialmente indagato per il suo concerto sotto la ruota di Olbia

Il caso del concerto del rapper Salmo a Olbia.

Assenza di autorizzazioni e di comunicazione preventiva. Con questa ipotesi di reato il noto cantante Salmo risulta ora indagato dalla Procura di Tempio per il concerto non autorizzato sotto la ruota panoramica al quale parteciparono migliaia di persone. Insieme a lui anche Kevin Lupetti, che della ruota panoramica è il proprietario e dove venne installato subito sotto il palco dove si esibì il rapper.

A Lupetti era già stata comminata dall’Autorità portuale una multa di mille euro per “utilizzo improprio dello spazio antistante all’attrazione”. Entrambi gli indagati dovranno ora presentarsi per l’interrogatorio davanti al procuratore Gregorio Capasso, che segue in prima persona l’inchiesta sul concerto abusivo.

Un concerto che aveva sollevato un vero mare di polemiche spaccando lo stesso mondo dello spettacolo tra favorevoli e contrari al gesto di protesta di Salmo, che era diventato così un caso nazionale. Il cantante olbiese aveva fatto notare, giusto pochi giorni fa, la stortura tra l’indignazione sollevata per la sua esibizione improvvisata a Olbia e la folla che aveva atteso, invece, l’ex premier Giuseppe Conte ai suoi comizi.

Condividi l'articolo

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura