Tamponi rapidi per chi arriva in Sardegna, si attende l’ordinanza

L’ordinanza potrebbe arrivare già nelle prossime ore.

Dopo l’annuncio di ieri durante la trasmissione “Un Giorno da Pecora” su Radio Uno è attesa nelle prossime ore l’ordinanza del presidente della Regione Christian Solinas per introdurre controlli per chi arriva in Sardegna.

Il flusso ridotto a causa della normativa anti-Covid che vieta lo spostamento tra Regioni dovrebbe aiutare in questa prima fase a rodare il sistema di tamponi rapidi, che dovrebbe partire già da lunedì. Sono in corso intanto i sopralluoghi negli scali per verificare gli spazi in cui effettuare i controlli e i percorsi dedicati nei porti e negli aeroporti dell’Isola.

“Chi arriva in Sardegna e ha già un certificato di negatività fatto nelle 48 ore prima passerà da un percorso rapido e potrà uscire dall’aeroporto – aveva spiegato ieri il presidente Solinas – . Chi non ha avuto l’opportunità di farlo deve dedicarci qualche minuto di tempo perchè eseguiremo un tampone rapido accreditato dall’Iss e in pochi minuti avrà il risultato. Se è negativo potrà tranquillamente accedere all’isola, mentre in caso di positività scatteranno i protocolli previsti”.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura