A Loiri Porto San Paolo arrivano due nuove isole ecologiche automatizzate

Le nuove isole ecologiche a Loiri Porto San Paolo.

Per migliorare la raccolta differenziata e venire incontro alle esigenze di tutti i cittadini, residenti e turisti, il Comune di Loiri Porto San Paolo tramite della società in house Multiservice ha installato due isole ecologiche automatizzate, videosorvegliate e alimentate dal sole.

L’amministrazione di Francesco Lai ha deciso di acquistare le due isole ecologiche fisse, acquistate e gestite dalla Multiservice, la municipalizzata comunale che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti. Un investimento di circa 60mila euro. In passato il Comune garantiva il servizio estivo con una isola ecologica mobile ma solo per cinque ore al giorno, nei mesi di giugno, luglio, agosto e settembre, con una spesa di 25mila euro.  La valutazione dei costi ha fatto optare per l’acquisto, che garantisce l’estensione del servizio all’intera giornata e a tutto l’anno.

Gli ecobox informatizzati sono stati sistemati uno a Porto San Paolo, nel piazzale di lato alla caserma dei carabinieri, in viale don Sturzo, l’altra a Vaccileddi nell’area a fianco della piazza del mercato. Le isole ecologiche sono operative 365 giorni all’anno, 24 ore su 24. Sono automatizzate, alimentate sia con energia solare che elettrica e dotate di telecamere. Nelle nuove isole ecologiche possono essere conferiti secco, umido, carta e cartone, plastica e alluminio, piccoli elettrodomestici (raee) pile e farmaci scaduti.

Come funzionano le nuove isole ecologiche.

Le nuove isole ecologiche funzionano con il codice fiscale o con la tessera sanitaria. In qualsiasi momento della giornata gli utenti potranno conferire i rifiuti. L’obiettivo è disincentivare l’abbandono dei sacchetti, pratica purtroppo molto diffusa nel periodo estivo, garantendo il più ampio servizio per il conferimento regolare. 

Condividi l'articolo

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura