L’Olbia Calcio gestirà gli impianti sportivi del Geovillage, ma ora c’è la grana manutenzioni

L’Olbia Calcio acquisisce il Geovillage.

L’Olbia Calcio gestirà gli impianti sportivi del Geovillage. E’ ufficiale: si sono chiuse le trattative tra la società sportiva, i curatori fallimentari, il giudice del tribunale fallimentare, il Cipnes e il Comune di Olbia.  

La rinascita del Geovillage.

Si riapre quindi una nuova vita per la struttura, caduta nel degrado dopo più di un anno di inattività. “All’indomani della chiusura del Geovillage abbiamo conosciuto il periodo più buio degli ultimi 30 anni per lo sport olbiese – ha detto il sindaco di Olbia Settimo Nizzi – perdendo un fiore all’occhiello per Olbia. Una struttura polifunzionale multidisciplinare che ha dato tante soddisfazioni ha dato alla comunità, l’unica in Sardegna e tra le poche in Italia e in Europa”.

L’iniziativa dell’Olbia Calcio è stata sposata sin dal primo momento dall’ente, per il riportare almeno la struttura sportiva ai fasti di un tempo, per ospitare anche grandi eventi culturali. “Abbiamo collaborato affinché tutto potesse andare al buon fine – ha proseguito Nizzi – Ora ci aspettano due cose. La stretta collaborazione tra il Comune, comunità olbiese e territoriale e tutte le società che andranno a recuperare in maniera degna quella struttura. Il Comune non ha fatto altro che essere facilitatore di questa operazione non potendo intervenire in nessun altro modo ringrazio per l’importante e stancante opera di collegamento da parte dell’assessore Marco Balata e sopratutto ringrazio tra i tre commissari Carlo Cappellacci”.

Manca poco per il primo evento, ovvero il campionato delle giovanili di Judo, che si terrà i primi di ottobre. Viste le condizioni del Geovillage, sono necessari molti interventi di manutenzione. “Spero che la soluzione, che ha una durata limitata – ha dichiarato il presidente dell’Olbia Calcio Alessandro Marino – possa far rivivere anche la struttura ricettiva. Siamo a disposizione per qualsiasi tipo di valutazione, coinvolgendo anche i privati”. L’appello del primo cittadino. “Chiediamo un aiuto a chi voglia fare un’opera di bene per la comunità per aiutarci a facilitarci i lavori per la sistemazione del verde – ha detto -. Chiediamo chi ha a cuore la città di darci una mano per fare una bella figura a livello nazionale”.

Condividi l'articolo

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura