Lavori, discarica e polemiche: Nizzi si confronta con Murta Maria

L’incontro con i residenti di Murta Maria.

Questo pomeriggio il sindaco di Olbia Settimo Nizzi ha illustrato i lavori di riqualificazione della frazione di Murta Maria, dando alcuni dettagli sul primo lotto, che partirà a breve. Il progetto si estende, infatti, in tre lotti dalla strada 125 prima della cantoniera, fino al bivio. E ci sarà anche un marciapiede fino alla spiaggia di Porto Istana.

L’investimento ammonta complessivamente a 1 milione e 250mila euro e 500mila già stati investiti per il primo lotto. I lavori prevedono anche un parcheggio, dietro l’attuale muretto a secco ed una scalinata fino alla chiesa di Murta Maria. “Abbiamo approvato il progetto nella scorsa sessione di giunta comunale e adesso speriamo vada in appalto entro metà dicembre – ha detto il sindaco -. Questo è solo il primo lotto, il prossimo anno investiremo dal bilancio comunale 750mila euro per il resto dei lavori”.

“Abbiamo programmato lo sviluppo della frazione, cercando di creare sviluppo futuro dando possibilità a certi terreni di essere edificabili – ha detto il primo cittadino -. Sarebbe stato bello dare tutto a tutti ma non si può fare. Diamo possibilità alle persone di vivere qui”. Non sono mancate le polemiche dei residenti di Murta Maria sulla discarica, che verrà ampliata. “Chiediamo di essere ascoltati e non siamo favorevoli alla discarica qui e a rattoppare quello che è un problema per tutti – ha detto un rappresentante del comitato di quartiere – L’odore arriva anche a Padru e Putzolu e immaginiamoci al Mater Olbia”.

“Vivo la puzza dal 2020, lei fa vedere che è un problema marginale”, protesta una residente della frazione. “Non mi metta in bocca parole non dette”, ha risposto il primo cittadino. “Non vi ho preso in giro – ha aggiunto il primo cittadino -. Vi ho sempre detto la verità, chi dice bugie vi dice che la discarica di Spiritu Santu si può chiudere o spostare. Solo con la realizzazione del biodigestore anaerobico si risolverà il problema della puzza”.

Per quanto riguarda la discarica di Spiritu Santu, c’è un progetto che aspetta di essere finanziato dalla Regione. “Abbiamo chiuso l’accordo per cui il depuratore passeranno nella titolarità di Abbanoa – ha detto Nizzi – verranno fatti lavori di ampliamento e implementazione per 1milione e messi i nuovi disabbiatori, in ordine le pompe di sollevamento e nuova vasca per ossidazione de fanghi”.

(Visited 649 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!