Olbia, accusato di usura confessa e restituisce soldi e appartamenti

L’imprenditore, arrestato lo scorso dicembre, ha confermato tutte le accuse che gli sono state mosse.

Si dichiara pentito e pronto a restituire tutto F.A.C., imprenditore 44enne di Olbia, arrestato a dicembre con l’accusa di usura. L’uomo ha trascorso due mesi in carcere, durante i quali, dopo aver ammesso le proprie respnsabilità, avrebbe maturato l’intenzione di voler risarcire le sue vittime.

In particolare le vittime accertate nel corso dell’inchiesta condotta dalla guardia di finanza di Olbia sono due. Due artigiani, amici dell’imprenditore, che avrebbe prestato loro delle somme di denaro lievitate nel tempo al punto che uno dei due artigiani sarebbe stato costretto ad intestargli quattro appartamenti e quattro box auto.

Ora, però, l’intenzione di tornare indietro, e di restituire tutto. Non solo il denaro, ma anche le case. F.A.C., che ora è agli arresti domiciliari, avrebbe infatti chiesto di risolvere i due atti di vendita degli appartamenti che si era fatto intestare da una delle sue vittime. La quale potrebbe quindi ritornare a breve in possesso degli appartamenti, che nel frattempo erano stati messi sotto sequestro dal gip.

(Visited 997 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!