L’apertura del MusMat di Olbia si blocca sulla sala di registrazione

I lavori all’ex mattatorio di Olbia.

Mancano solo gli ultimi ritocchi. Un po’ di pittura, per dirla fuori dalle metafore. E poi il MusMat, la cittadella dedicata alla musica che sta nascendo nell’ex mattatoio di via Roma a Olbia, sarà davvero pronto.

Un’inaugurazione slittata di mese in mese, della quale si era iniziato già a parlare alla fine del 2017. Poi all’inizio di quest’anno, poi per l’estate e ora dovrebbe essere veramente questione di settimane.

“Sono stati riscontrati dei problemi soprattutto nella realizzazione della sala di registrazione – spiega il presidente del Consiglio comunale Gian Piero Mura -. Dove c’è tecnologia spesso si inciampa”.

In questi giorni, si sta procedendo all’arredamento della struttura, che ospiterà la sede della Scuola civica di musica, uno studio di registrazione e la banda musicale Felicino Mibelli.

I ritardi, quindi, non sono attribuibili all’amministrazione. “La tecnologia è così, ci sembra di essere arrivati e poi basta un nonnulla perché tutto si protragga anche di parecchio tempo”, conclude Mura.

(Visited 492 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!