Tornano le spiagge prenotate abusivamente a Olbia, la rabbia corre sui social

Tornano i turisti che si “prenotano” la spiaggia a Olbia.

Lasciano lettini, ombrelloni per poi tornare in spiaggia il pomeriggio. Il malcostume di “prenotare” abusivamente il posto in spiaggia è tornato a Olbia e ha alimentato la rabbia dei residenti, grazie a una segnalazione partita da Tango Dessì.

Sono le 9 del mattino a Punta Asfodeli, quando nonostante ancora sulla spiaggia non ci fosse ancora nessuno, non c’è nemmeno un posto per poter alloggiare telo e ombrelloni. Qualcuno ha, infatti, pensato di lasciare sulla sabbia la propria attrezzatura, in modo da poter trovare il posto il giorno dopo.

L’ennesimo gesto di maleducazione è stato scoperto dal noto olbiese, molto attivo sui social, che ha fotografato tutto e spostato gli ombrelloni. “Ricordatevi che la spiaggia è di tutti. Se domani troverò questo casino andrò io dalla guardia costiera – dice -, se non basta vengo io è porto tutto in Devizia e questo vale per tutte le spiagge. Anche noi residenti abbiamo diritto di andare in spiaggia”.

Condividi l'articolo