Sassari, la scienza in piazza per la Notte europea dei ricercatori

L’Università di Sassari protagonista.

Venerdì 28 settembre dalle 18 e 30 in piazza Castello a Sassari, si terrà la Notte europea dei ricercatori a cui l’Ateneo turritano, con il patrocinio del Comune di Sassari, aderisce per il quarto anno consecutivo. Come l’anno scorso, questo evento sarà anche l’occasione per proclamare i gruppi vincitori della seconda edizione del Contamination Lab Uniss per la creazione d’impresa. La manifestazione è stata presentata il 26 settembre all’Università di Sassari dal Prorettore vicario Luca Deidda, dal Delegato per la Divulgazione scientifica Roberto Furesi, dal Dirigente dell’area Ricerca Attilio Sequi e dal ricercatore Domenico D’Urso.

La Notte europea dei ricercatori #ERN18 coordinata da Frascati Scienza, giunta alla tredicesima edizione, ha lo scopo di portare la scienza per le strade, nelle piazze, tra i cittadini. Da qui il tema di quest’anno che è “BE a citizEn Scientist. Diventa un cittadino scienziato”, abbreviato in BEES, cioè “api” in inglese, con riferimento al contributo che ognuno può portare al benessere di tutti in una società organizzata.

La notte del 28 settembre è il culmine della settimana della scienza che dal 22 al 29 coinvolgerà 34 città per un totale di 400 eventi. Per il 2018, l’iniziativa si inserisce nell’ambito delle celebrazioni dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, valorizzando i luoghi della cultura, in particolare quella scientifica.

 

(Visited 143 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!