Calcio, l’Olbia sconfitta a Lecco. Marino: “Partita indecente”

olbia calcio lecco

La squadra resta al penultimo posto.

Al Rigamonti-Ceppi di Lecco l’Olbia incappa nell’undicesima sconfitta stagionale, in uno scontro diretto per la salvezza che Brevi aveva definito “importante”. Vince il Lecco per 2 a 0 davanti a una Olbia rinunciataria e impalpabile

Nei primi 6′ il Lecco colpisce due pali con Capogna, mentre l’Olbia potrebbe passare in vantaggio con Lella, che si fa neutralizzare dal portiere greco Safarikas. Al 15′ il primo gol del Lecco con Negro, che sfugge alla marcatura e con un tocco di sinistro batte Crosta in uscita. Evanescente la risposta dell’Olbia con un colpo di testa centrale di Parigi e una conclusione di Cocco smorzata dalla difesa di casa.

Nella ripresa Brevi cambia modulo, passando alla difesa a quattro e inserendo Manca per Dalla Bernardina. Ma al 51′ il Lecco raddoppia con una prodezza di Strambelli. La seconda secchiata gelata manda l’Olbia al tappeto e i tentativi di rialzarsi resteranno vani. Poche le occasioni nel resto della partita. Parigi al 54′ di testa e Cocco al 78′ cercano di impegnare il portiere avversario senza successo. Nel finale all’85’ il Lecco colpisce il terzo palo con Pastore, mentre all’89’ Cocco manca d’un soffio la deviazione sotto porta

Mister Brevi commenta la sconfitta: “Il Lecco ha fatto la partita, ci è stato superiore in tutto e per tutto. Inutile andare a recriminare sulle assenze, oggi l’avversario si è dimostrato più squadra di noi. È mancato tutto: aggressività, cattiveria, rabbia. Quello che, insomma, il Lecco aveva nell’andare ad attaccare la palla. Abbiamo tanti giovani in campo, ma per centrare la salvezza bisogna cambiare registro. Chiedere rinforzi alla società? Sono arrivato da dieci giorni, non devo chiedere niente adesso. Dobbiamo cercare di fare il massimo fino alla sosta, poi ci siederemo e valuteremo il da farsi. È normale che quando una squadra palesa queste difficoltà bisognare capire insieme come migliorare la situazione“.

Non usa mezzi termini il presidente dei bianchi Alessandro Marino: “È stata una partita indecente, inutile girarci intorno. La nostra determinazione in campo non può e non deve mai essere inferiore a quella dell’avversario. Nessuno escluso, tutti oggi sono in discussione. Se non si cambia registro nelle prossime due partite, a gennaio in tanti dovranno cercarsi una nuova squadra“. 

TABELLINO
Lecco-Olbia 2-0 | 18ª giornata Serie C

LECCO: Safarikas, Malgrati, Procopio, Merli (88’ Vignati), Capogna (68′ D’Anna), Carissoni, Moleri (88’ Marchesi), Pastore, Strambelli (82’ Maffei), Negro (68’ Fall), Bobb. A disp.: Yusufi, Magonara, Chinellato, Samake, Lisai, Scaccabarozzi, Nacci. All.: Gaetano D’Agostino.
OLBIA: Crosta, Dalla Bernardina (46’ Manca), Gozzi, La Rosa, Pisano, Lella, Muroni (71’ Pennington), Biancu (71’ Doratiotto), Pitzalis (81’ Mastino), Parigi (81’ Verde), Cocco, A disp.: Barone, Achenza, Zugaro, Mastino, Pennington, Doratiotto, Verde. All.: Oscar Brevi.
ARBITRO: Valerio Maranesi di Ciampino. Assistenti: Giacomo Monaco di Temoli e Pietro Pascali di Bologna
MARCATORI: 15’ Negro, 51’ Strambelli
AMMONITI: 16’ Cocco, 41’ Gozzi, 69′ Capogna, 83’ Doratiotto
NOTE: Recupero: 0′ pt, 5′ st

(Visited 515 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!