Calcio, l’Olbia vince in casa contro il Gubbio

Vittoria in casa per 1 a 0 contro il Gubbio per l’Olbia, che infligge agli ospiti la prima sconfitta stagionale, agganciandoli in classifica, tornando a occupare la zona sinistra della classifica al termine di una sfida dagli alti toni agonistici.

I bianchi di Max Canzi passano al 34′ quando Lella prolunga di testa la forte punizione di Ragatzu indirizzata verso la porta. È il gol che legittima la superiorità tecnico-tattica di un’Olbia molto aggressiva. Fisicità e palleggio di alto livello tecnico esaltano le qualità dei bianchi offrendo tratti di bel gioco.

In avvio, al 3′ Ragatzu colpisce una clamorosa traversa. Sempre Ragatzu prova, poco dopo, la conclusione volante sul cross di Arboleda. Poi al 17′ è Chierico a salire in cattedra con una percussione centrale favorita dal doppio scambio con Udoh che da pochi passi centra il portiere in uscita. Al 21′, quindi, si annota la terza nitida palla gol, stavolta con Brignani il cui colpo di testa esce di poco alla destra del portiere. Il gol del vantaggio raffredda leggermente l’ardore dei bianchi che, pur tirando il fiato, al 45′ tornano alla conclusione, ancora con Ragatzu che dal limite chiama Ghidotti alla presa a terra. 

La ripresa è di tutt’altro ritmo. L’Olbia gestisce e non va in sofferenza, il Gubbio guadagna metri e di conseguenza alza il tasso di pericolosità. Ma sono i bianchi, poco dopo l’ingresso di La Rosa per Mancini, a sfiorare il raddoppio al 64′ quando Arboleda affonda saltando secco Aurelio e mettendo dentro dove il rimpallo in area non favorisce la conclusione di Ragatzu. All’80’ arriva la prima, vera, conclusione in porta del Gubbio con Mangni che impegna Ciocci bravo a respingere in corner. Giandonato, Demarcus e Occhioni sono le forze fresche che servono per il finale. Il Gubbio spinge ma non punge, l’Olbia potrebbe farlo al 90′ quando Ragatzu si invola verso la porta ma, stremato e di lì a poco sostituito da Boccia, viene chiuso da Aurelio

Al Nespoli finisce con il pubblico in festa per una vittoria bella, lottata e meritata. L’Olbia riparte centrando la terza vittoria stagionale. E sabato, al Mapei Stadium, sarà sfida alla Reggiana


TABELLINO
Olbia-Gubbio 1-0 | 7ª giornata

OLBIA: Ciocci, Arboleda, Brignani, Emerson, Travaglini, Lella, Chierico (83’ Giandonato), Palesi (83’ Occhioni), Ragatzu, Udoh (83’ Demarcus), Mancini (63’ La Rosa). A disposizione: Van Der Want, Barone, Pinna S., Boccia, Renault, Scanu, Biancu, Pinna G. Allenatore: Max Canzi.
GUBBIO: Ghidotti, Oukhadda, Signorini, Redolfi, Aurelio (93’ Migliorini), Francofonte (72’ Spalluto), Cittadino, Sainz Maza, Arena, Sarao, D’Amico (65’ Mangni). A disposizione: Elisei, Meneghetti, Formigoni, Bonini, Migliorelli, Lamanna. Allenatore: Vincenzo Torrente.
ARBITRO: Giorgio Di Cicco (Lanciano). Assistenti: Giorgio Ermanno (Minafra) e Matteo Taverna (Bergamo). Quarto ufficiale: Maksym Frasynyak (Gallarate).
MARCATORE: 34’ Lella
AMMONITI: Sarao (G), Signorini (G), Saint Maza (G), Lella, Arboleda
NOTE: Spettatori: 417. Incasso: € 2871,13. Recupero: 2’ pt, 5’ st

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura