Calcio, Serie C: l’Olbia conquista un pareggio e si rimette in carreggiata.

como olbia calcio

I bianchi sfiorano addirittura la vittoria.

L’Olbia conquista un pareggio per 1 a 1 contro il Como, mostrando il carattere di una squadra in salute, incappata in una serie di sconfitte non meritate, e non rassegnata.

La partita si mette subito in salita al 3′, quando Iovine buca la porta di Van der Want con un sinistro dai 25 metri che va alle spalle del portiere. L’Olbia sembra accusare il colpo, ma dopo aver incassato reagisce e tenta di far male al Como, andando vicinissima al pareggio al 14′ con Ogunseye che di testa indirizza il pallone verso la orta di Facchin, che respinge.

Mister Filippi decide di invertire le posizioni di Vallocchia e Biancu, portando il primo sulla linea dei centrocampisti e il secondo tra le linee. L’idea funziona, rompe l’equilibrio, e al 36′ Biancu smarca Ogunseye in area. L’attaccante calcia verso la porta, trovando la deviazione vincente di Pennington, appostato sul secondo palo. Al 43′ si ripete la stessa azione, ma Doratiotto non riesce a deviare il pallone in rete. 

Nella ripresa le due quadre se le danno. Al 50′ Biancu sguscia tra tre avversari, ma non riesce a battere Facchin. Il Como a sua volta reagisce, e al 55′, nel momento di maggiore pressione, Van der Want nega il gol a Sbardella, alzando sulla traversa il colpo di testa del difensore. Risponde l’Olbia con Doratiotto, che a tu per tu con Facchin non riesce nuovamente a batterlo. Nei minuti finali Parigi reclama un rigore, ma la terna arbitrale concede un calcio di punizione dal lato corto dell’area di rigore. 

La squadra ha giocato una buona gara offrendo una prova di grande spessore e carattere per i contenuti tecnici, tattici e umani espressi – afferma il tecnico dei bianchi Filippi -. Avevamo di fronte un avversario esperto che gioca molto sulla fisicità e poco tempo per recuperare le energie dopo la partita di giovedì, ma la squadra ha saputo superare le difficoltà. Sia quelle derivate dalle recenti partite che quelle presentatesi oggi in campo. Un ostacolo ulteriore sul cammino ce lo siamo creati subendo la rete in avvio, ma siamo stati bravi a restare in partita senza disunirci. Lo svantaggio ci ha portato a fare dei cambi in corso d’opera, sia nelle posizioni in campo che nella scelta delle giocate. Non era facile rimetterla in piedi, ci siamo riusciti facendo gioco e creando occasioni da gol. Abbiamo avuto anche le occasioni per andare in vantaggio, segno che i ragazzi hanno una grande forza di volontà e un profondo attaccamento alla maglia”. 

Sul campionato Filippi ha le idee chiare: “È un torneo dove l’impatto emotivo è fortissimo. La capacità di metabolizzare le difficoltà rappresenterà una forza aggiuntiva. Chi riuscirà a farlo meglio, alla lunga saprà togliere punti e valori agli avversari. E la strada da seguire è quella del lavoro quotidiano, consapevoli che per competere bisogna arrivare a ogni partita al massimo delle proprie forze”. 

TABELLINO
Olbia-Como 1-1 | 7ª giornata 

OLBIA: Van der Want, Mastino, Gozzi (73′ La Rosa), Pisano, Pitzalis, Pitzalis, Pennington (64′ Lella), Muroni, Biancu, Vallocchia, Doratiotto (79′ Verde), Ogunseye (79′ Parigi). A disp.: Barone, Crosta, Zugaro, Manca, Miceli, Demarcus. All.: Michele Filippi. 
COMO: Facchin, Bovolon (46’ Sbardella), Toninelli, Solini, Iovine, Celeghin (56’ Raggio Garibaldi), Bellemo (58’ H’Maidat), Marano, Loreto (82’ De Nuzzo), Gabrielloni, Miracoli (73’ Ganz). A disp.: Zanotti, Peli, Bolchini, Gatto. All.: Marco Banchini. 

ARBITRO: Davide Di Marco di Ciampino. Assistenti: Mattia Bartolomucci di Ciampino e Emanuele De Angelis di Roma 2.
MARCATORI: 3′ Iovine (C), 36′ Pennington
AMMONITI: 26’ Toninelli (C), 55’ Sbardella (C), 61’ Vallocchia, 62’ Biancu, 76’ Marano (C), 78’ Raggio Garibaldi (C), 89’ Solini (C).
NOTE: Spettatori: 850 circa. Recupero 0 pt, 4’ st.

(Visited 177 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!