Il campione di Olbia Parrino vince l’oro internazionale di Taekwondo

Vincenzo Parrino

Parrino vince l’oro internazionale di Taekwondo.

Vincenzo Parrino, 19 anni, nato a Milano da padre siciliano e madre napoletana, ma residente a Olbia da oltre 10 anni, dopo esser diventato campione italiano assoluto di Taekwondo per la categoria Senior – 58 kg in novembre, ha vinto l’oro nella prima gara del 2019, al Torneo Internazionale Insubria di Taekwondo, che si è svolto lo scorso weekend al PalaYamamay di Busto Arsizio.

Vincenzo, che fa parte della TKD Terranova di Olbia, studente all’ultimo anno dell’IPSAR Alberghiero Costa Smeralda, che si trova ad Arzachena, per arrivare alla vittoria del campionato italiano ha fatto tanti sacrifici. “Mi sono impegnato tantissimo, faccio taekwondo da 7 anni e mi alleno regolarmente tre volte alla settimana, ma in alcuni casi seguo il mio maestro a Berchidda altri due giorni alla settimana per gli allenamenti supplementari  – racconta l’atleta -. Ho fatto tante gare internazionali e nazionali nel resto d’Italia. Per  raggiungere grandi livelli  in questo sport l’esperienza è importantissima. Lo scorso novembre, ai campionati italiani assoluti che si sono svolti ad Ancona ho vinto la medaglia d’oro, che dedico alla mia famiglia“. L’atleta era l’unico proveniente dalla Sardegna nella categoria senior 58 kg.

Sabato scorso è arrivato il primo oro stagionale al Torneo Insubria, uno dei più importanti a livello nazionale e internazionale, in cui si confrontano 250 atleti provenienti da 10 Nazioni diverse, fatto che conferisce maggior spessore internazionale a Parrino, che non si interessa soltanto di taekwondo. “Mi piace tantissimo il calcio, e sono tifoso dell’Inter e anche dell’Olbia. Spesso con mio padre andiamo allo stadio per tifare l’Olbia – svela il giovane campione, perfettamente inserito nel tessuto cittadino – Preferisco Olbia a Milano, è bellissima, anche se in inverno ci sono pochi divertimenti”.

Vincenzo Parrino

Vincenzo sta coltivando un grande sogno. “All’inizio l’avevo preso come uno svago. Col tempo è cresciuta la passione per questo sport, e con la vittoria degli assoluti è nata la consapevolezza che con l’impegno si possono raggiungere grandi traguardi e il professionismo – dice -. Il mio obiettivo adesso è entrare a far parte della squadra nazionale della Federazione italiana Taekwondo”.

(Visited 939 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!