Calcio, spaventoso incidente di gioco per Romanelli del Porto Rotondo

Il giocatore è fuori pericolo, ha ripreso conoscenza poco dopo l’incidente.

Spaventoso incidente di gioco fortunatamente senza gravi conseguenze per il giovane Manuel Romanelli, classe 2002, esterno offensivo del Porto Rotondo, entrato in campo da pochi minuti nella partita Bosa – Porto Rotondo, valevole per la terza giornata di ritorno della seconda edizione del campionato di Eccellenza 2020-2021.

Al 32′ del secondo tempo, il giocatore, lanciato in contropiede verso il limite dell’area, è stato colpito alla testa dal portiere del Bosa Antonio Sechi, che fuori area ha cercato di calciare il pallone con un calcio simile a una mossa di kung-fu proprio mentre Romanelli lo stava per colpire di testa – scena immortalata nel fotogramma estrapolato da un video di Directa Sport -.

Il giocatore del Porto Rotondo è franato a terra privo di sensi, colpito immediatamente da una crisi epilettica. Il giocatore-allenatore del Bosa Salvatore Carboni si è subito reso conto della gravità dell’accaduto, richiamando l’attenzione delle panchine, e cercando di impedire che Romanelli inghiottisse la lingua rischiando il soffocamento, mentre l’arbitro Salvatore Fresu della sezione di Sassari ha sospeso la partita. È stato risolutivo l’intervento di Graziano Rotelli dello staff tecnico del Porto Rotondo, nell’attesa che intervenisse il personale sanitario dell’ambulanza, accorsa poco dopo dentro al rettangolo di gioco.

Romanelli pochi istanti dopo l’incidente ha ripreso conoscenza e pur chiedendo di evitare di recarsi presso una struttura sanitaria, è stato immediatamente accompagnato al pronto soccorso. Il giocatore, cosciente e lucido, sta venendo sottoposto in questi istanti ad accertamenti per escludere definitivamente qualsiasi danno cerebrale.

(Visited 4.369 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!