Giardiniere morto a Porto Rotondo: tra gli indagati anche il conte Luigi Donà delle Rose

Le indagini della procura di Tempio.

Sono 5 gli indagati dalla procura di Tempio per la morte del giardiniere di Olbia Flavio Pellegrino, rimasto folgorato il 31 agosto mentre stava stava eseguendo alcuni lavori sull’autoclave di una villa a Porto Rotondo.

Tra gli indagati per omicidio colposo, come riporta l’Ansa, anche il conte Luigi Donà delle Rose, il figlio Leonardo, il titolare della ditta e altri 2 responsabili che avevano eseguito i lavori. Un atto dovuto per capire cosa sia realmente successo e verificare lo stato degli impianti.

Il suo corpo era stato ritrovato verso le 22,30, dopo che i familiari avevano dato l’allarme preoccupati perchè il 62enne non aveva fatto ritorno a casa. Pellegrino, che lavorava come giardiniere, stava riavviando l’autoclave della villa, quando il suo corpo è stato trapassato da una scarica letale di 380 Kw.

(Visited 1.578 times, 3 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!