Le donne si confrontano a Olbia sulla violenza e i diritti: “Una rete di fili colorati”

violent

“Una rete di fili colorati” a Olbia

“Una rete di fili colorati” è l’appuntamento a Olbia tra associazioni di donne a confronto per i diritti e contro la violenza sulle donne. Dialogo tra donne che costruiscono reti al centro dell’incontro che si terrà lunedì 21 novembre alle ore 17,30 al Community hub di via Perugia. Organizzato da Prospettiva Donna con Giulia giornaliste Sardegna e il Centro antiviolenza Donna Eleonora di Oristano, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Nel corso dell’evento saranno presentati i libri di Maria Antonietta Maccioccu “Una rete di fili colorati” e “Mia stella caduta”. Percorsi di autodeterminazione femminile affrontati nei due volumi con linguaggi diversi. Il primo riguarda l’esperienza raccolta tra le donne della sezione torinese del movimento “Se non ora quando”. Nel secondo caso, invece, l’autrice ha puntato sul romanzo di formazione.

Dialogheranno con l’autrice la presidente di Prospettiva Donna, Patrizia Desole, e la vicecoordinatrice regionale di Giulia giornaliste, Caterina De Roberto. Porteranno i saluti istituzionali Sabrina Serra, vicesindaca e assessora alla Pubblica istruzione e Cultura del Comune di Olbia e Simonetta Lai, assessora ai Servizi sociali. Interverranno Francesca Marras, responsabile C.a.v. Donna Eleonora di Oristano, ed Elisa Mantovani, presidente della sezione Fidapa di Olbia. L’evento è organizzato in collaborazione con il Comune di Olbia, il Community hub, Fidapa e la libreria Ubik.

Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura