Stop alla demolizione per la cantina della villa del sindaco di Olbia Nizzi

La decisione del Tar.

Ancora una nuova svolta sul caso per i presunti abusi edilizi della villa del sindaco di Olbia Settimo Nizzi.

Il Tar ha infatti sospeso l’ordinanza di demolizione della cantina notificata dal comune di Golfo Aranci che, secondo il tribunale di Tempio, non era a norma in quanto era diventata una sorta di mini-appartamento abitabile.

Continua la battaglia tra il sindaco di Olbia e il tribunale di Tempio, dopo il primo sequestro della villa, Nizzi aveva ottenuto il dissequestro parziale con i sigilli che rimanevano sollo nella parte della cantina. Secondo le indagini la villa sarebbe stata costruita utilizzando una concessione edilizia scaduta e in un terreno sottoposto a vincoli idrogeologici.

Successivamente era arrivata anche la notifica di demolizione, che è stata sospesa con l’ultima decisione del Tar. Per ora quindi la cantina è salva, in attesa della prossima udienza.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura