Presunto stupro a Porto Cervo, rinviata l’udienza per Ciro Grillo e i suoi amici

L’udienza rinviata per Ciro Grillo e i suoi 3 amici.

E’ stata rinviata la 26 novembre l’udienza sul presunto caso di stupro che vede tra gli imputati il figlio Beppe Grillo, Ciro e i suoi amici Vittorio Lauria, Edoardo Capitta e Francesco Corsiglia. La decisione del Tribunale di Tempio è motivata per permettere la trascrizione sulle intercettazioni telefoniche ritenute importanti per l’udienza da entrambe le parti in causa.

Intanto i quattro imputati, che oggi non erano presenti, hanno fatto confermato tramite i legali che, come anticipato sceglieranno l’opzione del rito ordinario. I fatti risalgono al luglio 2019, quando una giovane modella italo norvegese di 19 anni, dopo essere rientrata a Milano dalla Sardegna aveva sporto denuncia sostenendo di essere stata violentata dai 4 amici. Dopo averli conosciuti in una famosa discoteca della Costa Smeralda, lei e un’amica si erano fermate per la notte a casa di Ciro Grillo. Ed è proprio qui che si sarebbe consumata la violenza.

Un’accusa respinta dai giovani che hanno sempre sostenuto che il rapporto sessuale è stato consenziente.  Per Grillo, Lauria e Cappitta viene anche contestato un altro abuso ai danni dell’amica della ragazza, fotografata mentre stava dormendo in alcune foto oltraggiose.

Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura