“Non gettare i rifiuti” e il turista lo aggredisce a Cala Brandinchi con l’ombrellone

L’episodio in una spiaggia di San Teodoro.

Ennesima aggressione nella spiaggia di San Teodoro Cala Brandinchi. Un turista ha aggredito il dipendente di uno stabilimento balneare, colpevole di avergli detto di non usare il cestino privato per gettare i rifiuti.

L’episodio è accaduto qualche giorno fa. “Gli avevo detto che i cestini erano riservati ai clienti e che si fa la differenziata – racconta Alessandro Diliberto -, ma lui, indispettito, ha lanciato i rifiuti nel cestino e se ne è andato. Allora io mi sono arrabbiato ed è tornato indietro colpendomi con un ombrellone. Per fortuna non mi sono fatto niente perché alcuni clienti mi hanno difeso e lo hanno portato via”.

Questo è il secondo episodio avvenuto nell’arco di pochi giorni nella spiaggia. L’ultimo, quello a danno della consigliera Giulia Serra, colpevole di aver rimproverato una bagnante per aver sostato sulle dune. Inoltre, gli episodi di inciviltà legate alla sporcizia e ai rifiuti, sarebbero incentivati dalla mancanza di cestini nell’area demaniale. “Ho chiesto più volte al Comune di mettere i cestini, nella parte nord della spiaggia – spiega il gestore dello stabilimento -, ma non ho avuto risposta. Gli altri anni quei cestini in spiaggia c’erano”.

Note sull'Autore

Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura