Calcio, l’Olbia distrugge in casa la forte Carrarese

I bianchi si impongono in una partita piena di insidie.

L’Olbia torna alla vittoria costruendo con pazienza e sagacia un successo bello, largo e convincente contro un avversario, la Carrarese, giunto al Nespoli con ben altri intenzioni. 

Il punteggio finale dice 4-1 per i bianchi di Canzi, ma soprattutto tre punti in più in classifica e la consapevolezza di poter ripartire da una prestazione di livello che rilancia morale e ambizioni dell’Olbia. 

LELLA SHOW
Il rotondo risultato finale, tuttavia, non dice abbastanza delle difficoltà che la squadra ha dovuto superare per avere ragione di una Carrarese che, specie in avvio, si dimostra pimpante e propositiva. Il primo tiro in porta della gara, al 4′, è però di Lella. Vettorel blocca a terra la girata improvvisa del centrocampista, ma siamo solo alle prime schermaglie. Gli ospiti rispondono subito con Pasciuti, al 5′, Ciocci è presente e plastico nell’alzare in corner con la mano di richiamo. Meno pericolosi sono i tentativi che seguono di Energe e D’Auria e così, raffreddatasi la fiamma gialloblù, è l’Olbia a colpire. Al 15′ Travaglini guadagna metri e disegna un cross al bacio per Lella che anticipa Kalaj e con una torsione impeccabile manda la palla sotto il sette: 1-0.

La mezzala pugliese ci prende gusto e poco dopo calcia a lato un suggerimento di Ragatzu. La reazione della Carrarese è nel colpo di testa di Doumbia che si spegne sul fondo, ma è l’Olbia a doversi mangiare le mani al 32′, quando Ragatzu controlla in area, sterza sul sinistro, salta un avversario, poi il secondo e infine perde il tempo per la battuta a porta quasi sguarnita. Ci vuole allora la seconda zuccata di Lella per andare al riposo senza rimpianti. Al 39′ Vettorel respinge un tiro di un dirompente Travaglini, Ragatzu raccoglie e pennella al centro dove Lella, con un terzo tempo magistrale, insacca raddoppio e doppietta che valgono la terza rete stagionale, la sesta con la maglia dell’Olbia. 

DALLO SPAVENTO AL POKER
L’inizio della ripresa segue il peggiore dei copioni possibili. Una pioggia battente riaccoglie le squadre in campo e al 48′, quando, D’Auria si accentra e crossa verso il centro, Emerson va per opporsi con il piede destro ma la sfera scivola via e si insacca dove Ciocci non può arrivare. L’autorete del centrale brasiliano riapre la sfida, ma a questo punto l’Olbia mette in evidenza il carattere della maturità e al 56′ punisce la Carrarese con perfetta esecuzione dello schema da corner. I movimenti in area mandano in tilt le marcature dei toscani che dimenticano Pisano sul secondo palo e Mancini sulla linea di porta pronto a correggere in rete il colpo di testa del capitano: 3-1.

La rete dell’attaccante spiana alla strada ai bianchi che, da lì in avanti, amministrano e controllano senza patemi. La girandola dei cambi – dentro La Rosa e Pinna per Giandonato e Pisano – serve a garantire freschezza per tenere il punto su una gara che, dopo la conclusione mancina di Palesi fuori di poco, al 68′ trova definitiva chiusura. Emerson pennella dalla trequarti, Brignani in tuffo di testa cala il poker, 4-1. Negli ultimi 20′ di gara c’è tempo per registrare l’espulsione di Pasciuti, sanzionato per un calcio all’addome su Lella, la standing ovation del Nespoli per il centrocampista sostituito da Demarcus e, al 95′, la traversa colpita da Figoli.

TABELLINO
Olbia-Carrarese 4-1 | 13ª giornata

OLBIA: Ciocci, Pisano (59’ Pinna S.), Brignani, Emerson, Travaglini, Lella (83’ Demarcus), Giandonato (59’ La Rosa), Chierico (46’ Palesi), Biancu (76’ Occhioni), Ragatzu, Mancini. A disposizione: Barone, Van der Want, Renault, Boccia, Belloni. Allenatore: Max Canzi
CARRARESE: Vettorel, Grassini, Kalaj, Khailoti, Semprini, Battistella (71’ Mazzarani), Luci (46’ Tunjov), Pasciuti, D’Auria, Doumbia (61’ Giannetti), Energe (78’ Figoli) A disposizione: Mazzini, Capponi, Imperiale, Girgi, Rota, Bertipagani, Bramante. Allenatore: Antonio Di Natale
ARBITRO: Domenico Mirabella di Napoli. Assistenti: Davide Santarosa di Pordenone e da Marco Cerilli di Latina. Quarto ufficiale: Marco Peletti di Crema.
MARCATORI: 15’, 39’ Lella, 48’ aut. Emerson (C), 56’ Mancini, 68’ Brignani
AMMONITI: 19’ Giandonato, 23’ Kalaj (C), 73’ Mazzarani (C)
NOTE: Espulso Pasciuti (C) con rosso diretto al 77’. Recupero 0 pt, 5’ st. Spettatori: 420 per un incasso di € 2800.

Condividi l'articolo
Gallura Oggi il quotidiano di Olbia e della Gallura | Notizie da Olbia, eventi in Gallura