Calcio, l’Olbia pareggia tra gli applausi contro la Pro Vercelli

Pareggio senza reti tra le due squadre.

L’Olbia, in campo alle 12:30 contro la Pro Vercelli, ha raccolto convinti applausi dal pubblico del Nespoli sia alla fine del primo tempo che al termine della gara pareggiata ieri 0 a 0.

Questo la dice lunga sull’ottima prestazione offerta dai ragazzi di Canzi, una prova fatta di ritmi alti, pressione e tanti duelli individuali vinti. Linea difensiva a tre ben protetta da un centrocampo a quattro, con Giandonato ad agire tra le linee.

L’Olbia domina, anche dopo la seconda ammonizione di Emerson al 52′. Ma anche contro la capolista manca il gol.

I bianchi recriminano per due episodi. Il primo, al 26′, quando Udoh scappa via alla marcatura di Hristov che lo atterra dentro l’area. Il secondo, al 57′, quando Masi trattiene vistosamente la maglietta di Cocco, impedendone l’impatto con la sfera. In entrambe le occasioni il gioco è proseguito.

Quarto pareggio consecutivo per i bianchi. Ma la prima vittoria è nell’aria.

“Direi che oggi, a Olbia, la prima della classe è stata dominata – afferma Manuel Giandonato, oggi trequartista dietro le punte -. Penso che nessuno si sia accorto della differenza in classifica vedendo le due squadre in campo. Siamo andati ancora una volta vicini alla vittoria, certo ci manca ancora un po’ di cinismo, però con queste prestazioni è solo questione di tempo. Arriverà perché siamo sereni e consapevoli dei nostri mezzi”.

“Per come è andata la gara e per quello che abbiamo fatto vedere in campo, credo che si possa parlare di vittoria sfumata – afferma mister Canzi -. C’è però la consapevolezza di aver fatto una grande gara, dominando nel possesso palla e vincendo tutti i duelli fisici. Sono molto soddisfatto e fiero dei ragazzi. C’è stata una grande reazione da parte loro dopo la brutta prestazione di Piacenza. Abbiamo fatto esattamente quello che dovevamo. Seppur in pochi giorni, siamo riusciti a preparare la gara nel modo giusto, proponendoci con uno schieramento e un atteggiamento similare al loro. E questo li ha certamente sorpresi: siamo stati padroni del campo per svariati minuti anche dopo l’espulsione. C’è stata una grande prova corale e un’ottima prova individuale da parte di tutti i giocatori impiegati. Ci è mancata solo la zampata finale contro una Pro Vercelli che in questo momento sta vivendo di grande fiducia e dimostrando di essere una grande squadra. Sono passate sette partite e ancora, per un motivo o per l’altro, non siamo riusciti a vincere. Sentire gli applausi del nostro pubblico è stata per questo motivo la cosa più bella, sicuramente non scontata”. 

TABELLINO
Olbia-Pro Vercelli 0-0 | 7ª giornata 

OLBIA: Tornaghi, La Rosa, Emerson, Altare, Pennington, Lella (70’ Arboleda), Giandonato (70’ Biancu), Ladinetti, Cadili, Cocco, Udoh (70’ Gagliano). A disposizione: Barone, van der Want, Dalla Bernardina, Demarcus, Occhioni, Cossu, D’Agostino, Marigosu. Allenatore: Max Canzi.


PRO VERCELLI: Saro, Masi, De Marino, Hristov, Nielsen, Blaze, Iezzi, Rolando (55’ Borello), Graziano (70’ Erradi) Zerbin (72’ Romairone), Comi (82’ Padovan).  A disposizione: Tintori, Emmanuello, Della Morte, Ruggiero, Clemente, Secondo, Carosso. Allenatore: Francesco Modesto.


ARBITRO: Marco Monaldi di Macerata. Assistenti: Giuseppe Lipari di Brescia e Piazzini di Prato. Quarto uomo: Cosseddu di Nuoro.


AMMONITI: 44’ Emerson, 56’ Zerbin, 85’ Gagliano, 87’ Blaze, 90’ Padovan


ESPULSI: Al 52’ Emerson per doppia ammonizione. Al 69’ Modesto (allenatore Pro Vercelli) per proteste.

(Visited 148 times, 1 visits today)

Note sull'Autore

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!